Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Renault al Salone dell’Auto di Parigi - Worldwide Automotive News - Driveandride.com

Renault al Salone dell’Auto di Parigi

Renault al Salone dell’Auto di Parigi 2016

Il Salone dell’Auto di Parigi è un appuntamento irrinunciabile per Renault. Ogni due anni, la Marca vi presenta il meglio della gamma e la sua visione dell’automobile di domani. Nelle giornate di apertura al pubblico, Renault espone 34 veicoli su uno stand di 4.000 m2 , il più grande del salone. Ogni giorno, 400 persone sono mobilitate per accogliere il visitatore e accompagnarlo in un viaggio appassionante nel cuore del know-how automobilistico della Marca.

Animazioni per tutti

Durante le giornate tematiche, i visitatori potranno scoprire il know-how e l’impegno di Renault: argomenti quali le tecnologie, lo sport, il cinema o la musica costituiranno delle opportunità per incontri personalizzati con la Marca. Durante una giornata dedicata al design automobilistico, ad esempio, il Direttore del design industriale, Laurens van den Acker, sarà presente per incontrare il pubblico. I visitatori dello stand Renault potranno anche incontrare i rugbisti dello Stade Français Paris, incrociare i piloti del team Renault e.dams di Formula E, fare un selfie con l’attrice Michèle Laroque o ballare durante un DJ set Radio FG. Renault proporrà anche tre zone demo con animatori specializzati, per illustrare la tecnologia degli ultimi modelli. Innovazione, sport e veicolo elettrico saranno accessibili per tutti. Nel centro prove Z.E. del Padiglione 3, Renault farà scoprire o riscoprire la guida elettrica. Per gli appassionati e i curiosi, una boutique Renault proporrà una gamma di miniature e di oggetti emblematici della Marca. Un programma dettagliato delle animazioni sarà comunicato all’apertura del salone.

Il mondo virtuale, una realtà

I visitatori potranno vivere un’esperienza inedita, “salendo a bordo” dell’ultimo concept-car TREZOR grazie a occhiali 3D, che permetteranno loro di scoprire l’interno del veicolo come realtà virtuale. Questa esperienza immersiva sarà disponibile parallelamente anche nella rete commerciale francese. Renault proporrà una visita a 360° del suo stand, accessibile a tutti dallo smartphone, dal tablet o da computer. Ognuno potrà così immergersi nell’atmosfera del salone e scoprire tutte le novità della gamma dalla poltrona di casa. Grazie a Periscope e Tweet, gli internauti potranno anche avere accesso al contenuto delle giornate tematiche e arricchire la propria esperienza fisica sullo stand.

ZOE

Renault introduce su ZOE una nuova batteria, denominata “Z.E. 40”. Parallelamente, la proposta ZOE beneficia
di evoluzioni di equipaggiamento e nuovi servizi connessi. La nuova proposta ZOE è ordinabile fin d’ora.
Prodotte nel sito Renault di Flins (Francia), le prime ZOE equipaggiate con la nuova batteria saranno sulle strade
entro la fine dell’anno.

Leader delle vendite in Europa e pioniere della mobilità 100% elettrica, Renault accelera nell’innovazione e nell’attuazione della sua strategia Z.E. Zero Emissioni (1) . Grazie alla nuova batteria Z.E. 40, Renault ZOE o f f r e un’autonomia record di 400 km NEDC, pari al doppio dell’autonomia che il modello aveva al lancio. In condizioni reali, questa nuova batteria consente, ad esempio, di percorrere 300 km su tratte urbane e periurbane(2) .

ZOE propone, così, la maggiore autonomia tra i veicoli 100% elettrici per il grande pubblico, ed è disponibile fin d’ora. Veicolo elettrico più venduto in Europa, ZOE rappresenta già oggi una reale alternativa al modello termico, soprattutto tenendo conto delle distanze che percorrono gli automobilisti quotidianamente. Con la nuova batteria, Renault rimuove le ultime barriere psicologiche che frenano il passaggio alla mobilità elettrica, permettendo percorsi più lunghi e, di conseguenza, un utilizzo sempre più diversificato. Il cliente non deve più preoccuparsi della ricarica e potrà anche partire con ZOE per un fine settimana.

Autonomia di ZOE con una ricarica completa(3) :

Batteria Z.E. 40 (41 kWh) La nuova batteria è disponibile su tutte le versioni di ZOE

  • OMOLOGAZIONE CICLO NEDC: 400 km
  • CONDIZIONI REALI DI UTILIZZO IN PERCORSI URBANI E PERIURBANI – CLIMA TEMPERATO: 300 km

Batteria 22 kWh (Questa batteria resta disponibile in gamma solo su una versione, denominata semplicemente ZOE)

  • OMOLOGAZIONE CICLO NEDC: 240 km
  • CONDIZIONI REALI DI UTILIZZO IN PERCORSI URBANI E PERIURBANI – CLIMA TEMPERATO: 170 km

Un’innovazione che raddoppia la capacità per un volume invariato

La nuova batteria Z.E. 40 di ZOE dispone di 41 kWh di energia utile, pari ad una capacità di stoccaggio praticamente doppia rispetto alla batteria standard da 22 kWh utili. Sviluppata in stretta collaborazione con LG Chem, questa batteria è basata su una tecnologia agli ioni di litio ad alta densità energetica. Gli ingegneri di Renault e LG sono riusciti ad aumentare la capacità di stoccaggio della batteria agli ioni di litio, senza modificarne l’ingombro e con un aumento di peso contenuto. L’ottimizzazione è dovuta, infatti, non all’aggiunta di moduli supplementari, come spesso accade, ma all’intervento sulla chimica delle celle della batteria, per accrescerne la densità energetica. Tale evoluzione è stata ottenuta senza rischi a livello dell’affidabilità e della sicurezza di utilizzo. Inoltre, l’importante capacità energetica della batteria viene direttamente convertita in autonomia per ZOE, grazie alla particolare cura dedicata all’integrazione della batteria nel veicolo. La gestione elettronica della batteria ottimizza il consumo elettrico di ZOE durante il funzionamento, preservandone la potenza. Per garantire l’efficienza anche con temperature esterne molto elevate o molto basse, il nuovo sistema di condizionamento mantiene la batteria di ZOE a un livello temperato.

ZOE: progettazione e produzione al 100% Renault

Renault ha progettato e produce ZOE, e la maggior parte dei suoi organi meccanici, basandosi sulla competenza elettrica acquisita grazie al suo ruolo di pioniere e leader del veicolo elettrico in Europa, ma anche di partner tecnico e sportivo del Campionato di Formula E. Il know-how del Gruppo è principalmente concentrato in Francia, territorio preferenziale di progettazione e produzione di veicoli e organi a forte valore aggiunto del Gruppo. La nuova batteria Z.E. 40, al pari della batteria 22 kWh, è assemblata nello stabilimento Renault di Flins (Yvelines). Lo stesso sito produce anche Renault ZOE, accanto a Renault Clio. ZOE è stata disegnata e progettata dai designer e dagli ingegneri del Technocentre Renault (Guyancourt, Yvelines). Il propulsore elettrico R90 è fabbricato nel sito Renault di Cléon (Haute-Normandie), fiore all’occhiello del Gruppo per la produzione di motori e trasmissioni. Lanciato nella primavera 2015 con la denominazione “R240”, è stato integralmente sviluppato da Renault e ha dato luogo alla registrazione di 95 brevetti. Il carter che permette l’integrazione della batteria nell’auto, al pari degli assali anteriori e posteriori di ZOE, è uno degli organi meccanici al 100% Renault, fabbricati nello stabilimento Renault di Le Mans (Sarthe) e progettati dall’ingegneria Telai e Veicoli Elettrici del Gruppo Renault.

Livelli di equipaggiamento: una proposta più ampia e migliori prestazioni

ZOE Bose: una nuova versione dalle prestazioni esclusive Renault lancia una nuova versione di ZOE, che si rivolge essenzialmente ai clienti che desiderano prestazioni esclusive. Si distingue, in particolare, per sellerie in pelle premium, sedili anteriori riscaldabili e il sistema audio BOSE® . La versione propone, in tutti i Paesi di commercializzazione, una tinta di carrozzeria unica ed esclusiva: Grigio Ittrio. Novità design sugli altri livelli di equipaggiamento ZOE è disponibile in due nuove tinte(7) : Rosso Intenso e Grigio Titanio. La versione INTENS propone oggi retrovisori elettrici ripiegabili e nuovi cerchi in lega 16’’ bitono. Gli interni diventano più eleganti grazie, tra l’altro, alla nuova armonia “full black” che caratterizza le sellerie e diversi elementi dell’abitacolo. Sulla versione INTENS è disponibile un nuovo pack interni blu, che coniuga eleganza e dinamismo.

Z.E. Trip e Z.E Pass: due servizi per semplificare la ricarica sulle colonnine pubbliche in Europa

Esistono in Europa circa 80.000 colonnine di ricarica accessibili al pubblico. Per consentire agli utenti di ZOE di utilizzarle con la massima semplicità, Renault propone due servizi gratuiti: Z.E. Trip aiuta a localizzare i punti di ricarica e Z.E. Pass dà accesso ad un numero elevato di colonnine. Z.E. Trip: localizzazione delle colonnine disponibili dal navigatore R-LINK La funzionalità Z.E. Trip facilita i percorsi su lunghe distanze con ZOE, permettendo al conducente di localizzare tutti i punti di ricarica accessibili al pubblico in alcuni dei principali Paesi europei(6) . Z.E. Trip è utilizzabile grazie al navigatore Renault R-LINK, e consente di selezionare un punto di ricarica e di raggiungerlo direttamente. La funzionalità Z.E. Trip indica la disponibilità in tempo reale di ogni colonnina, guidando il conducente verso i punti di ricarica liberi, e precisa anche il tipo di colonnina e la sua compatibilità con il veicolo. Con Z.E. Trip il conducente può selezionare le colonnine in funzione della loro potenza, per beneficiare del tempo di ricarica più adatto alle sue esigenze. Per preparare in anticipo il suo percorso, l’utente ha anche la possibilità di connettersi a Z.E. Trip su Internet. Z.E. Trip sarà introdotto progressivamente in Europa a partire da settembre 2016, e sarà disponibile in Italia nel primo semestre del 2017. Z.E. Pass: un unico strumento di accesso e di pagamento per un’ampia gamma di colonnine. L’applicazione Z.E. Pass facilita la ricarica di ZOE, qualunque sia l’operatore della colonnina, nella maggior parte dei punti di ricarica pubblici in Europa. Sullo smartphone o il tablet, il conducente di ZOE identifica le colonnine accessibili e confronta i prezzi delle ricariche delle stazioni circostanti. Ha, così, accesso ad un maggior numero di colonnine senza dover moltiplicare gli abbonamenti specifici alle singole reti, e paga la ricarica sull’applicazione smartphone dedicata o tramite il badge (tecnologia RFID). Sviluppato in partnership con Bosch, Z.E. Pass è disponibile in Germania da settembre 2016 e sarà implementato nei prossimi mesi in Francia, Regno Unito, Belgio, Austria, Svizzera, Paesi Bassi, Norvegia e Svezia.

Arricchimento dell’applicazione smartphone Z.E.: navigatore “door- to-door”

Una novità in arrivo L’applicazione Z.E. si arricchirà,nel 1° semestre 2017, di nuove funzionalità destinate a rendere ancora più facili i tragitti con ZOE, come la navigazione “door-to-door”. Con tale applicazione, l’utente programma e segue un itinerario completo, sul suo smartphone e su ZOE. Comincia selezionando la destinazione sull’applicazione smartphone e l’invia poi al navigatore di ZOE, Renault R-LINK. Entrando nel veicolo, ritrova automaticamente l’itinerario già programmato. Dopo aver parcheggiato, lo smartphone subentra al navigatore di ZOE, guidando il conducente negli ultimi metri fino alla destinazione finale. L’applicazione smartphone consente all’utente, inoltre, di ritrovare il posto dove ha parcheggiato ZOE e di consultare anche l’elenco dei tragitti realizzati, completando così i dati del computer di bordo. Sempre disponibile: la gestione a distanza della ricarica L’applicazione smartphone Z.E. consente fin d’ora di connettere il cliente ZOE con il suo veicolo, anche se non si trova al volante, per ottimizzare la ricarica della batteria. L’utente può, a distanza e in tempo reale: consultare informazioni su ZOE, tra cui il livello di carica, la stima dell’autonomia residua, il tempo che manca per una ricarica completa se il veicolo è in fase di ricarica, ricevendo anche i segnali che gli notificano l’inizio e la fine della ricarica; pilotare le funzionalità di ZOE, come il pre-condizionamento termico dell’abitacolo, l’avvio della ricarica o il calendario di ricarica in funzione del costo e del bilancio di CO2 dell’elettricità utilizzata.

Nuovo KOLEOS in versione INITIALE PARIS

Svelato a Pechino in aprile 2016, Nuovo KOLEOS completa l’alto di gamma Renault, associando il design robusto dei SUV e la raffinatezza di una grande berlina. Questo autentico SUV del segmento D riprende le caratteristiche tipiche della categoria, aggiungendovi il know-how di Renault in termini di comfort e abitabilità. Renault coglie l’occasione offerta dal Salone dell’Auto di Parigi per svelare Nuovo KOLEOS INITIALE PARIS: una versione alto di gamma riservata alla maggior parte dei mercati europei e disponibile, contestualmente al resto della gamma Nuovo KOLEOS, dalla primavera 2017. Un design e degli equipaggiamenti esclusivi Dopo Espace, Talisman e Clio, Nuovo KOLEOS adotta la firma INITIALE PARIS, sinonimo della migliore qualità Renault in termini di comfort ed equipaggiamenti. Con una ricca dotazione, NuovoKOLEOS INITIALE PARIS attirerà gli sguardi con la tinta esterna esclusiva Nero Ametista e gli elementi distintivi del design e dell’ambiente interno.

Un design esterno unico

Il design possente e atletico di Nuovo KOLEOS adotta elementi stilistici esterni caratteristici della firma INITIALE PARIS:

  • tinta esclusiva metallizzata Nero Ametista, che si aggiunge alle altre otto tinte della gamma,
  • cerchi da 19 pollici diamantati, dal design esclusivo,
  • firma anteriore con logo Renault,
  • decorazione laterale sul parafango anteriore.

Comfort e particolare cura nell’abitacolo

Gli interni di Nuovo KOLEOS INITIALE PARIS si distinguono dal resto della gamma per elementi di finitura ed equipaggiamenti di serie specifici, tra cui:

  • sellerie in pelle Nappa pieno fiore, a scelta nero o in sfumature nei toni del grigio,
  • poggiatesta avvolgenti anteriori,
  • volante e leva del cambio rivestiti di pelle Nappa pieno fiore,
  • decoro specifico sulla plancia e sui pannelli delle controporte,
  • cruscotto rivestito di pelle e impunturato,
  • sedili anteriori riscaldati e ventilati, con regolazione elettrica 6 vie più 2 vie lombari dal lato conducente,
  • vetri laterali laminati, che assicurano un miglior comfort acustico,
  • firma interna INITIALE PARIS: soglia delle porte, inserto sul volante, stampa a rilievo nella parte superiore dello schienale dei sedili anteriori, inserto sul retro dei poggiatesta anteriori.
  • tappetini esclusivi,
  • card Easy Access specifica INITIALE PARIS,
  • ampia gamma di dispositivi di assistenza alla guida, tra cui frenata di emergenza attiva (AEBS), avviso superamento della linea di carreggiata (LDW), allarme per superamento limiti di velocità con riconoscimento della segnaletica (TSR), sensore angolo morto (BSW), rilevatore di stanchezza (UTA), parking camera, commutazione automatica abbaglianti/anabbaglianti (AHL), assistenza al parcheggio anteriore, posteriore, laterale ed Easy Park Assist (parcheggio automatico),
  • sistema R-LINK 2 con touchscreen verticale da 8,7 pollici,
  • sistema audio BOSE® con 13 altoparlanti ad alte prestazioni,
  • proiettori full LED “Pure Vision”.

Selezionata per le qualità estetiche e tattili e l’elevato livello di comfort, la pelle Nappa pieno fiore è il fulcro della firma INITIALE PARIS. Durante la conciatura, la pelle beneficia di una fase di follatura, che ne mette in evidenza la grana naturale, permettendole di restare liscia e morbida. Le impunture e l’assemblaggio del rivestimento di pelle sul sedile sono realizzati a mano da personale qualificato, garantendo una confezione particolarmente curata.

La firma INITIALE PARIS

Renault dedica un’attenzione particolare alla qualità dell’esperienza e ai servizi associati alla firma INITIALE PARIS.

L’esperienza INITIALE PARIS

Oltre le qualità intrinseche e le prestazioni esclusive, Nuovo KOLEOS INITIALE PARIS si distingue per la proposta di servizi e l’espressione di una certa “arte del viaggio” secondo Renault, con:

  • call-center dedicato, studiato per offrire risposte concrete e personalizzate alle richieste di assistenza in caso di problemi, ma anche per ottenere un appuntamento entro 24 ore,
  • in funzione dei mercati, una proposta opzionale di servizi per semplificare e facilitare la vita, come il servizio jockey (recupero e riconsegna del veicolo a domicilio), fornitura di un’auto sostitutiva e lavaggio completo del veicolo restituito.

CINQUE NOVITÀ AL SALONE DELL’AUTO DI PARIGI: UNA GAMMA RENAULT INTEGRALMENTE RINNOVATA, LA PIÙ GIOVANE D’EUROPA

Con la presentazione di Nuovo KOLEOS, Nuova Grand SCENIC, Nuova MEGANE Grand Coupé, Nuova CLIO e ALASKAN, Renault conferma il dinamismo del suo piano prodotto. Dal lancio della quarta generazione di CLIO, nel 2012, Renault ha integralmente rinnovato e arricchito la sua gamma. In quattro anni, sono stati lanciati 11 nuovi modelli e rinnovati 15 veicoli. Renault, 1 a Marca automobilistica francese nel mondo, dispone oggi della gamma più giovane d’Europa. Il modello emblematico della Marca, Nuova CLIO, è presentato per la prima volta al pubblico dopo il restyling. Nuova MEGANE Grand Coupé e Nuova Grand SCENIC completano a loro volta un cuore di gamma arricchito con le ultime tecnologie. Disponibile su tutti i nuovi modelli, da MEGANE a ESPACE, R-LINK 2 gestisce le prestazioni del veicolo (multimedia, navigatore, telefono, radio, MULTI-SENSE®, dispositivi di assistenza alla guida, 4CONTROL ®…), diventandone il centro di controllo. Lo schermo 7 pollici (schermo orizzontale) o 8,7 pollici (schermo verticale) propone una grafica sobria, ideata per l’automobile. Nuova SCENIC inaugura tre novità nella gamma Renault: assistenza al mantenimento della corsia (Lane Keeping Assist), frenata di emergenza attiva con riconoscimento pedone (Active Emergency Braking System with pedestrian detection) e rilevatore di stanchezza (tiredness detection warning). Con i lanci di KWID, CAPTUR, KAPTUR, KADJAR e Nuovo KOLEOS, Renault propone oggi carrozzerie crossover in tutti i segmenti. Nuovo KOLEOS completa il rinnovo dell’alto di gamma Renault. Questo SUV dalle ambizioni internazionali completa una proposta rielaborata nel segmento superiore con ESPACE, il crossover elegante, e TALISMAN nelle versioni Berlina e Sporter. Dopo il lancio di Renault Duster OROCH in America Latina, pick-up mezza tonnellata di carico utile, Renault ha svelato alla fine del mese di giugno ALASKAN, il suo primo pick-up una tonnellata, che rivendica ambizioni mondiali sul mercato dei pick-up.

TREZOR

I codici esterni del nuovo design

TREZOR, coupé elettrica 2 posti, continua il corso del nuovo design, avviato nel 2010 con DeZir e incarnato da CLIO fin dal 2012. Con il design possente e la tinta rosso passion, DeZir rappresentava la prima fase – innamorarsi – della strategia design imperniata sul ciclo della vita. TREZOR va ancora oltre, esprimendo la maturità dei sentimenti e il coinvolgimento. TREZOR raffigura così la maturità del design Renault che, dal 2014, è diventata la prima motivazione di acquisto di un veicolo della Marca in Europa.

TREZOR incarna il nuovo design Renault con elementi stilistici presenti sull’insieme della gamma: linee semplici, sensuali e calorose, frontale distintivo, firma luminosa a forma di “C”. TREZOR stupisce per le superfici vetrate rosse e la carrozzeria innovativa in carbonio dalle superfici a contrasto. Questa carrozzeria, liscia e satinata anteriormente, evoca il carattere dinamico del veicolo. Posteriormente, si compone di sfaccettature esagonali, che suggeriscono il temperamento sportivo e tecnologico di TREZOR. La tinta metallica di TREZOR evoca un mondo essenziale e protettivo, mentre la sua silhouette ostenta le peculiarità tradizionali delle GT. Sul cofano, la presa d’aria a nido d’ape richiama la struttura posteriore della carrozzeria. Queste forme esagonali compongono una presa d’aria a geometria variabile, il cui movimento conferisce uno stile dinamico a TREZOR e trasmette l’impressione che il veicolo respiri. Sulla fiancata, dal lato del conducente, lo sportello della benzina è sostituito da un indicatore analogico che segnala il livello di carica della batteria. Questa scelta dimostra l’impostazione autentica, che adotta i codici dei veicoli sportivi. La parte posteriore di TREZOR presenta una firma luminosa decisamente moderna, con fibre ottiche che integrano una luce laser rossa. L’assemblaggio di fibre con effetto “corda” realizza la luce. La frenata del veicolo provoca un effetto visivo e una luce dinamica grazie alla torsione e alla sovrapposizione delle fibre ottich

I codici degli interni del futuro: autenticità e modernità

TREZOR pone l’accento sulle evoluzioni del design degli interni. Il design dell’abitacolo è sensuale e caloroso, con il rosso come tinta prevalente, focalizzato sul piacere di guida grazie all’utilizzo di materie nobili come legno e pelle. Coniugando artigianato e tecnologia, il meglio dello spirito francese, il cockpit preannuncia gli interni ancora più essenziali, raffinati e connessi dei futuri modelli Renault. Vero e proprio collegamento tra l’esterno e l’interno del veicolo, le superfici vetrate rosse assicurano luminosità e riscaldano l’abitacolo. Riproducendo il movimento di un cofanetto per gioielli, il battente di TREZOR si solleva tutto insieme. Con un’altezza molto contenuta di 1.080 mm, TREZOR invita a saltare sulle fiancate della carrozzeria per accedere all’interno dell’abitacolo. Questo modo di salire a bordo rappresenta un’allusione alle auto da corsa classiche, quando il pilota era perfettamente integrato con la sua auto. L’aspetto sportivo e sensuale dell’accesso al veicolo è accentuato dalla pelle rossa che riveste il montante superiore della carrozzeria, procurando ai passeggeri la stessa impressione che si prova quando si scavalca la sella per montare a cavallo. L’accesso a bordo è facilitato dai poggiatesta che arretrano automaticamente. TREZOR sorprende all’apertura, con una plancia in legno rosso che integra un vano bagagli situato nella parte anteriore del veicolo. I bauli, su misura e mantenuti da cinghie di cuoio, evocano l’arte del viaggio. La forma arrotondata dei sedili si ispira all’universo dell’arredamento, garantendo uno spazio accogliente e confortevole. Rivestiti di pelle liscia di color rosso profondo, essi suggeriscono la passione e la raffinatezza della pelletteria. La plancia è frutto di una collaborazione con l’azienda francese KEIM-cycles, apprezzata per la progettazione di telai di bicicletta in legno su misura, caratterizzati da un elevato livello di performance. Secondo un procedimento sviluppato da KEIM-cycles, la plancia è composta da sottili lamine di frassino sovrapposte e orientate secondo uno schema preciso, che offrono una resistenza comparabile a quella dei moderni materiali compositi, valorizzando le qualità strutturali del legno: leggero, resistente, organico e caloroso. La plancia, sobria e con un grande touch screen, è in linea con un abitacolo tecnologico e risolutamente moderno. Il volante, di forma rettangolare, libera il campo visivo e si ricollega al mondo della Formula 1. È dotato di tre schermi: il display centrale visualizza il logo, mentre i due touch screen nei due lati sostituiscono le tradizionali palette al volante.

Una motorizzazione ispirata al know-how di Renault in tema di veicoli elettrici.

Leader delle vendite e pioniere della mobilità 100% elettrica in Europa, Renault ha direttamente contribuito all’emergere dello sport automobilistico al 100% elettrico con il campionato FIA di Formula E. Il motore di TREZOR è derivato da quello che equipaggia il team Renault e.dams, duplice campione del mondo in questa disciplina. Con una potenza di 260 kW (350 cv) e una coppia di 380 Nm, consente di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi. TREZOR dispone di due batterie, ciascuna con il proprio sistema di raffreddamento, ottimizzato dalla presa d’aria a geometria variabile sul cofano. TREZOR dispone di un sistema di recupero dell’energia in frenata di tecnologia RESS (Rechargeable Energy Storage System), sviluppato per la Formula E.

Un’architettura ottimale per esaltare le performance

Grazie alla disposizione delle batterie, una anteriore e l’altra posteriore, la ripartizione delle masse risulta ottimale. Il sistema di propulsione consente una migliore trasmissione della potenza al suolo, a vantaggio del piacere di guida. Le proporzioni di TREZOR contribuiscono al piacere di guida. Le larghe carreggiate (2.048 mm anteriormente e 2.106 mm al posteriore) e il passo di 2.776 mm favoriscono la tenuta di strada. La carrozzeria ribassata assicura un’aerodinamica ottimale, con un indice di penetrazione nell’aria di 0,22 (Cx). Il baricentro particolarmente basso offre una migliore stabilità e riduce i movimenti della scocca. Per migliorare l’autonomia e le performance dinamiche, le équipe tecniche del Design Renault hanno lavorato all’alleggerimento del veicolo. Il telaio è composto da una cellula centrale in carbonio, completata dalle unità anteriori e posteriori in acciaio tubolare. La scocca e i battenti sono in carbonio. Grazie al lavoro di alleggerimento, TREZOR preserva un peso contenuto di 1.600 kg nonostante le dimensioni di una spettacolare GT (lunghezza 4.700 mm, larghezza 2.180 mm e altezza 1.080 mm). TREZOR è equipaggiata con pneumatici Continental® su misura, di 21 pollici anteriormente e 22 pollici al posteriore, che comprendono una parte scolpita, per facilitare l’evacuazione dell’acqua, e un battistrada rosso integralmente liscio, per garantire una perfetta aderenza.

Un quadro strumenti touch screen, personalizzabile e connesso

TREZOR presenta una nuova visione dei cruscotti della Marca, con uno schermo unico a forma di “L” che riunisce lo schermo del cruscotto e quello del sistema multimediale. Questa configurazione a “L” rafforza l’effetto cockpit e permette di conservare la visualizzazione del navigatore in formato verticale. Lo schermo di TREZOR si ispira alle più recenti tecnologie a Ultra Alta Definizione. La tecnologia OLED (Organic Light-Emitting Diode) associata al vetro Gorilla®, consente di ottenere uno schermo sottile e incurvato. Contrariamente alla tecnologia LED, quest’ultima non esige retroilluminazione e genera un nero profondo, senza alone luminoso, con una migliore resa dei colori e dei contrasti. Salendo a bordo del veicolo, lo schermo si accende con una sessione di accoglienza e invita a disporre lo smartphone nell’apposito alloggiamento sotto il bracciolo centrale. Il telefono viene immediatamente riconosciuto e lo schermo visualizza un messaggio di benvenuto. Il veicolo viene poi integralmente scannerizzato per verificare i parametri di corretto funzionamento. Lo schermo propone un’interfaccia tattile, personalizzabile e connessa. Le applicazioni dello smartphone sono visualizzate sullo schermo del sistema multimediale. Il conducente può poi visualizzare le applicazioni che desidera utilizzare, facendole scivolare verso il display situato dietro il volante. Questa interfaccia, nello stesso tempo moderna e semplice di utilizzo, è perfettamente in linea con la filosofia della Marca, che propone veicoli focalizzati sulla vita a bordo e intuitivi.

Una modalità di guida autonoma per viaggiare connessi

Grazie al sistema Renault MULTI-SENSE®, TREZOR propone l’accesso a tre modalità di guida: neutro, sport e autonomo. TREZOR raffigura la visione di Renault della guida autonoma: rendere la strada nello stesso tempo più sicura e più gradevole, ottimizzando parallelamente il tempo del conducente. Selezionando questa modalità di guida, la firma luminosa esterna cambia e si estende al logo laterale e a quello posteriore per segnalare agli altri conducenti la delega di guida. Il volante, composto da due razze di alluminio rivestite in pelle, si estende in larghezza. Come in uno schermo cinematografico, questo movimento simbolizza l’entrata in scena in un nuovo universo di guida. La configurazione del volante consente anche una visione panoramica sul quadro strumenti. TREZOR propone ai passeggeri di sfruttare il tempo guadagnato grazie al viaggio connesso. La modalità autonoma offre tempo libero sia al conducente che al passeggero che possono così condividere esperienze come: guardare un film o delle foto, giocare. TREZOR preannuncia la strategia di Renault che intende proporre, dopo il 2020, una tecnologia “senza occhi / senza mani” in totale sicurezza su modelli per il grande pubblico, a prezzi accessibili.


title : Renault al Salone dell’Auto di Parigi
updated : dicembre 27th, 2016
updated_iso8601 : 2016-09-30T15:04:19+00:00
author : Ale Marino