Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico - Worldwide Automotive News - Driveandride.com
Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico

Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico

Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico. Mercedes-Benz Cars compie il passo successivo verso la realizzazione della propria offensiva elettrica. Lo stabilimento Mercedes-Benz di Sindelfingen produrrà i modelli elettrici del marchio EQ, diventando così il centro di competenza per le vetture elettriche a batteria del segmento superiore e di lusso. I futuri modelli EQ saranno integrati nella produzione di serie degli attuali stabilimenti Mercedes-Benz nei quattro continenti. Le nuove elettriche si baseranno su un’architettura appositamente sviluppata per i sistemi di alimentazione elettrica a batteria, che si distingue per un elevato grado di scalabilità da ogni punto di vista oltre ad essere utilizzabile trasversalmente per più modelli. La scelta del centro della rete produttiva cui affidare altri modelli EQ dipenderà dalla richiesta del mercato.

“Mercedes-Benz Cars prosegue l’offensiva elettrica all’interno della rete mondiale. In questo modo sfruttiamo in modo ottimale le possibilità offerte dall’elettromobilità, limitando nel contempo sensibilmente gli investimenti necessari. Fin dall’inizio abbiamo investito a livello globale nella flessibilità e nell’equipaggiamento tecnico con le soluzioni avveniristiche dell’industria 4.0. Ora sono quattro i centri di competenza dediti alla produzione di modelli elettrici, nello specifico Brema, Rastatt, Sindelfingen e lo stabilimento smart di Hambach”, ha dichiarato Markus Schäfer, Membro del Divisional Board di Mercedes-Benz Cars, Production and Supply Chain Management.

Tutti e tre i centri tedeschi che realizzano autovetture rivestono così un ruolo chiave per la mobilità elettrica nella rete globale. Gli stabilimenti di Brema, Rastatt e Sindelfingen vantano infatti buona competitività sia per quanto riguarda il portafoglio di prodotti, sia per la capacità di innovazione offrendo nel contempo al personale ottime prospettive per il futuro.

 

“Siamo orgogliosi delle decisioni prese. Un obiettivo strategico centrale definito dal Works Council prevede il coinvolgimento attivo degli stabilimenti tedeschi nel perseguimento della strategia elettrica del Marchio. Dal nostro punto di vista, le decisioni legate ad investimenti e produzione prese per gli attuali stabilimenti rappresentano un’importante passo in avanti in questa direzione”, ha dichiarato Michael Brecht, Presidente del General Works Council di Daimler AG. “Non solo l’elettromobilità, ma anche la crescente tendenza alla digitalizzazione porteranno ad un cambiamento a livello di posizioni e ruoli dei dipendenti, oltre che dei relativi Job Profile. È necessario un certo grado di sicurezza affinché il team si impegni a fondo per la propria qualificazione e crescita a livello lavorativo. In altre parole, è necessario chiarire senza ombra di dubbio la sicurezza degli attuali posti di lavoro nonostante tutte le sfide che dovranno essere affrontate. Da parte dell’azienda, questo richiede massimo impegno sul fronte investimenti e capacità di sviluppo/produzione”.

 

Qualificazione nei centri di competenza

Con i marchi Mercedes-Benz e smart, Mercedes-Benz Cars vanta una forte esperienza nell’integrazione dei modelli elettrici nella produzione di serie. Così, da aprile 2014 la costruzione di Classe B Electric Drive nello stabilimento Mercedes-Benz di Rastatt avviene sulle stesse linee delle vetture con motore a combustione. Già nel 2007, smart ha immesso sul mercato una city car a batteria, diventando così pioniera dell’elettromobilità. Lo stesso anno è iniziata la produzione della quarta generazione di smart fortwo electric drive (versione coupé e cabriolet). Anche in questo caso le linee erano condivise con i modelli ad alimentazione tradizionale.

 

Anche i nuovi modelli elettrici a marchio EQ saranno integrati nella normale produzione di serie al pari delle altre varianti di trazione negli stabilimenti attualmente in uso. Tecnologie costruttive innovative ed avveniristiche pongono costantemente nuove sfide ai tecnici, che devono per questo ricevere un’adeguata formazione specifica. Sono previsti speciali programmi di qualificazione, legati ad esempio alla tecnologia ad alto voltaggio ed alle condizioni di produzione. Anche le nuove leve vengono preparate all’avvento delle tecnologie del futuro già in fase di inserimento.

 

L’offensiva elettrica di Mercedes-Benz Cars

Mercedes-Benz Cars riunisce tutte le attività legate alla mobilità elettrica nel nuovo brand EQ e il Concept EQ rappresenta un’anticipazione concreta del volto di una generazione di vetture completamente nuova. Entro il 2025, Mercedes-Benz Cars intende lanciare sul mercato oltre dieci autovetture elettriche, distribuite in tutti i segmenti: da smart al grande SUV. L’azienda ipotizza che, entro quella data, la quota di modelli elettrici nelle vendite totali di Mercedes-Benz sarà compresa tra il 15 ed il 25%. Questo dipenderà ovviamente dall’infrastruttura e dalle preferenze dei Clienti. Il marchio EQ è parte integrante e fondamentale della strategia aziendale per la mobilità del futuro, sintetizzata con il concetto di CASE. Quattro lettere che ne rappresentano i pilastri: collegamento in rete (Connected), autonomia (Autonomous), flessibilità di utilizzo (Shared & Services) e trazione elettrica (Electric), e che l’azienda promuove ed interconnette in modo intelligente.

 

TecFactory ed Electric Integration Center (EIC)

Per poter conquistare la leadership grazie a futuri prodotti e nuove tecnologie produttive, Mercedes-Benz ha massimizzato le sinergie dei reparti design, sviluppo, vendite, acquisti e produzione, dando vita alla TecFactory. Qui i tecnici dei diversi settori collaborano strettamente tra loro fin dalle prime fasi di sviluppo dei prodotti. In questo contesto fondamentale si rivela l’attuale tendenza alla digitalizzazionein quanto crea i presupposti per una produzione altamente flessibile e una crescente personalizzazione delle vetture secondo i desideri dei Clienti. Nell’ambito dell’industria 4.0 e della ‘smart factory’, tutti gli stabilimenti Mercedes-Benz sono connessi in rete tra loro, in modo da consentire l’accesso centrale a dati e centri di controllo dei vari processi.

Un’altra iniziativa comune che lega produzione e sviluppo è rappresentata dal nuovo Electric Integration Center (EIC). L’obiettivo è quello di preparare l’architettura elettrica/elettronica delle vetture Mercedes-Benz alle future sfide poste dai sistemi di trazione elettrica, dai modelli ‘always on’, dalla guida autonoma e da concept di utilizzo flessibili. A riguardo, team misti formati da esponenti dei due reparti si trasferiranno presso l’EIC, che troverà posto nello stabilimento di Sindelfingen.

 

Svolta nella cultura della produzione

Con l’avvento dell’era digitale ed il nuovo orientamento verso tecnologie all’avanguardia, cambia anche la cultura del lavoro nella produzione. La varietà dei modelli disponibili legata alle diverse tecnologie di trazione richiede una produzione altamente flessibile, in cui l’uomo continua comunque ad avere un ruolo centrale con le sue capacità tattili e cognitive. Grazie all’interazione intelligente di uomo e robot, il grado di automatizzazione viene ridotto, i posti di lavoro nella produzione vengono ottimizzati sotto il profilo ergonomico tutelando nel contempo la salute dei dipendenti.

 

CASE

CASE – Quattro lettere che definiscono il futuro di Mercedes Benz Cars: collegamento in rete (Connected), autonomia (Autonomous), flessibilità di utilizzo (Shared & Services) e trazione elettrica (Electric) che l’azienda promuove ed interconnette in modo intelligente. Già oggi Mercedes Benz Cars è indiscusso leader su tutti e quattro i fronti. Ad esempio, al centro di tutte le attività legate alla connettività in rete spicca il marchio digitale Mercedes me, che offre ai Clienti l’accesso ad un’offerta di servizi completa e personalizzata tramite app, sito web o direttamente a bordo della propria vettura. Sulla strada verso la guida autonoma, da anni Mercedes‑Benz promuove costantemente le attività di sviluppo riuscendo così a stabilire sempre nuovi standard di riferimento. Così si spiega il ricorso degli ingegneri Mercedes al cosiddetto ‘sensor fusion’, che collega ed analizza in modo intelligente i dati inviati da diversi sensori, quali quelli di videocamere, ad ultrasuoni e radar.

 

Anche in tema di sharing l’inventore dell’automobile conferma il proprio ruolo pionieristico con car2go: con circa due milioni di utenti l’azienda rappresenta il principale fornitore mondiale per il servizio di car sharing on-demand. Per quanto riguarda l’elettrificazione della catena cinematica, Mercedes-Benz ha adottato un approccio olistico sviluppando non solo con il marchio EQ, ma anche con una famiglia di modelli un ecosistema che, oltre al veicolo in sé, comprende un’offerta completa nel campo della mobilità elettrica, che spazia da servizi intelligenti ad accumulatori di energia per uso industriale o domestico, ed a tecnologie di ricarica come la carica induttiva fino al riciclaggio sostenibile. Al fine di promuovere lo sviluppo di tutti e quattro questi pilastri, le attività sono state tutte affidate ad una nuova unità organizzativa.

 

Mercedes-Benz Cars Operations

Mercedes-Benz Cars Operations è responsabile della produzione di autovetture in 29 stabilimenti in tutto il mondo all’interno di una rete di produzione flessibile ed efficiente che conta circa 78.000 dipendenti, incluse le funzioni centrali di pianificazione della produzione, stabilimento tecnologico, logistica e gestione della qualità. Con oltre due milioni di autovetture dei marchi Mercedes-Benz e smart prodotte lo scorso anno, Mercedes-Benz Cars ha segnato il sesto record consecutivo. La rete è orientata alla realizzazione di architetture di prodotto quali trazione anteriore (compatte) e posteriore (per esempio di Classe S, E e C), oltre ad architetture di SUV e vetture sportive, cui va ad aggiungersi la rete dedicata alla catena cinematica (motori, cambio, assi, componenti).

 

Ogni rete di produzione di ciascuna architettura ruota intorno ad uno stabilimento principale, che funge da centro di competenza per l’introduzione di nuovi prodotti, tecnologia ed assicurazione qualità. Focus del lavoro quotidiano è il miglioramento continuo e lo sviluppo di procedimenti produttivi più moderni, garanzia di efficienza, flessibilità ed ecocompatibilità dei futuri veicoli high-tech in linea con l’eccellenza di cui la Stella è tradizionalmente sinonimo. Protagonisti sono i collaboratori, con il loro know-how, il cui contributo è supportato da una superiore ergonomia della postazione di lavoro e sistemi di automatizzazione intelligente. Oltre ad affidarsi ai propri stabilimenti di produzione, nell’ambito della propria strategia di crescita Mercedes-Benz ricorre sempre più a partnership strategiche.

Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico

Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico


title : Mercedes-Benz Cars verso la realizzazione dell’elettrico
updated : febbraio 2nd, 2017
updated_iso8601 : 2017-02-02T17:29:58+00:00
author : Ale Marino