La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV. - Worldwide Automotive News

La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV.

Il primo Sport Utility Vehicle costruito sulla base del pianale MQB si impone come standard di riferimento per design, comfort e funzionalità

Una vettura versatile dal look accattivante, che ridefinisce la propria categoria e indica la strada del futuro. La nuova Tiguan, infatti, rappresenta solo l’inizio di un processo che prevede il lancio di numerosi nuovi SUV/crossover a marchio Volkswagen. Come primo Sport Utility Vehicle costruito sulla base del pianale modulare trasversale MQB, la nuova Tiguan si impone come standard di riferimento in termini di design, comfort e funzionalità. Fedele alle proprie radici, si conferma un modello robusto, con tecnologie da categoria superiore ed estrema adattabilità all’impiego fuoristrada. La nuova Tiguan è “più SUV” ma al contempo anche “più di un SUV” ed entra a buon diritto nel territorio dei crossover.

Più piacere di guida. La Tiguan di seconda generazione si presenta con forme completamente ridisegnate, che regalano maggiore libertà da molteplici punti di vista. Per esempio libertà di movimento negli interni spaziosi o di scelta della motorizzazione, grazie a sei varianti di motore tra 115 e
240 CV, ciascuno dei quali risulta più potente e parco nei consumi rispetto al modello precedente. La nuova Tiguan convince poi anche al di là dell’uso quotidiano.

Più dinamica. Forte del nuovo 4Motion Active Control, che permette di scegliere tra le modalità di guida Onroad, Snow, Offroad e Offroad Individual, la nuova Volkswagen garantisce ottime accelerazioni e un grande piacere di guida in ogni situazione e su ogni fondo stradale. Le diverse possibilità di personalizzazione e il comfort di marcia raggiungono un nuovo livello, in particolare grazie alla regolazione dell’assetto DCC e allo sterzo progressivo, entrambi disponibili a richiesta.

Più libertà. La nuova Tiguan dimostra nel concept & package di avere un design ergonomicamente migliore sotto molti aspetti: uno spazio interno più capiente combinato a un bagagliaio voluminoso e a funzioni comfort per l’uso quotidiano.

Più stile. Il design della Tiguan accentua originalità e dinamismo della vettura. Per i suoi SUV/crossover la Volkswagen ha introdotto un design completamente nuovo, dove proporzioni importanti, ricercatezza ed eleganza si incontrano. Questi canoni estetici trovano coerente espressione in dettagli quali l’unità orizzontale composta da calandra e gruppi ottici o la linea di cintura più alta rispetto al modello precedente, creando un insieme di superiore imponenza e carattere.

Più sicurezza. Nella dotazione di serie della nuova Tiguan spiccano tecnologie per la sicurezza e sistemi di assistenza all’avanguardia. Tutti gli allestimenti, in Italia ribattezzati Style, Business ed Executive, dispongono di rilevatore di stanchezza Fatigue Detection, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni integrato, Lane Assist, frenata anticollisione multipla e cofano motore attivo per la protezione di pedoni e ciclisti. Tecnologie mutuate dalla classe superiore si ritrovano dunque su un SUV autentico punto di riferimento sul fronte sicurezza.

 

Più comfort. La nuova Tiguan coniuga una spaziosità straordinaria per una vettura della classe compatta, possibilità d’impiego flessibile ed elevato comfort con ogni condizione del fondo stradale. Ogni dettaglio è funzionale a rendere più piacevoli guida e viaggi: dai sedili ergoActive, disponibili a richiesta, fino al bordo basso del bagagliaio per semplificare le operazioni di carico/scarico. La strumentazione interamente digitale Active Info Display e il sistema di telecamere a 360° Area View regalano maggiori informazioni, Easy Open e Easy Close per il portellone rendono più semplici le operazioni di carico del bagagliaio. Il climatizzatore di serie a 3 zone con Air Care Climatronic e filtro anti allergeni garantisce temperature gradevoli e regolabili in modo individuale su tutti i posti a sedere. Complessivamente è una vettura ripensata fin nei minimi dettagli, decisamente migliore della generazione precedente.

Più SUV. Con un’altezza dal suolo di 200 mm nelle versioni a trazione integrale, la nuova Tiguan si assicura l’immatricolazione europea come fuoristrada. Peso rimorchiabile di 2.500 kg (unico esempio nella classe compatta) e frontale offroad con angolo di attacco di 25°, disponibile a richiesta, esprimono con chiarezza l’identità della vettura: la nuova Tiguan è il punto di riferimento della classe compatta dei SUV.

Più infotainment. Sempre connessi a bordo della nuova Tiguan, grazie alle più moderne tecnologie di infotainment. App Connect, di serie su tutta la gamma italiana, permette un collegamento ottimale per smartphone o tablet. Nel pacchetto comfort (a richiesta) è inclusa anche una base di ricarica induttiva per smartphone.

1.    Strategia e mercato

Dal lancio sul mercato nel 2007, 2,8 milioni di esemplari venduti
La Tiguan di seconda generazione inaugura il lancio di nuovi prodotti a livello internazionale
La Volkswagen offrirà almeno un SUV in ogni segmento rilevante entro la fine del decennio

Posizione di seduta elevata, sicurezza e comfort: ecco gli attributi di un SUV per meglio rispondere alle esigenze di numerosi Clienti. I SUV rappresentano la tipologia di veicolo in più rapida ascesa al mondo. Una forte crescita si registra anche nel segmento dei SUV C, a cui appartiene la nuova Tiguan: le previsioni per i prossimi quattro anni confermano e amplificano questo trend che si traduce in oltre2 milioni di vetture vendute a livello mondiale.

Con l’introduzione della prima Tiguan, nel 2007, la Volkswagen ha scritto una nuova storia di successi: a livello mondiale,
2,8 milioni di Clienti ne hanno acquistata una. La Tiguan conta Clienti soddisfatti in 170 Paesi del mondo. Insieme alla Golf, alla Passat e alla Polo, la Tiguan è quindi una fondamentale colonna portante della marca Volkswagen.

Con la nuova Tiguan, la Volkswagen avvia un coerente ampliamento della sua gamma SUV a livello mondiale. La Casa di Wolfsburg offrirà almeno un modello in ogni segmento rilevante entro la fine del decennio. Un’anticipazione in tal senso è stata recentemente presentata al Salone di Ginevra, con l’elegante showcar crossover cabrio, il T-Cross Breeze. Significativo è anche il fatto che la Volkswagen abbia sviluppato la nuova Tiguan anche a passo lungo, al fine di poter soddisfare l’esigenza, prevalente nei mercati d’oltreoceano USA e Cina, di sette posti a sedere e maggiore spazio libero per le gambe. Anche il midsize SUV annunciato e destinato specificamente a questi mercati è ormai pronto al debutto. E naturalmente anche la Touareg, affermato SUV Premium, verrà proposta a partire dal prossimo anno in una veste rinnovata. Al di sotto della Tiguan, inoltre, oltre al T-Cross Breeze che si posiziona nella stessa classe della Polo, seguirà un crossover nello stile del prototipo T-Roc.

 

2.    Design

Un nuovo linguaggio stilistico per un design SUV originale, tutto Volkswagen
L’MQB rende possibili proporzioni più accattivanti e un design più dinamico
Sportività enfatizzata da linee e soluzioni d’illuminazione ad hoc a livello di interni ed esterni

Il profilo inconfondibilmente SUV della nuova Tiguan è espressione della potenza e dell’importanza tipiche di un’autentica protagonista della strada. Per ottenere questo risultato i designer coordinati da Klaus Bischoff si sono ispirati al motto: less is more. La nuova Tiguan colpisce per il suo design elegante. Le proporzioni caratterizzate da una riduzione dell’altezza, sul modello con trazione anteriore, di
33 mm (fino agli attuali 1.632 mm) a fronte di un aumento della larghezza di 30 mm (ora 1.839 mm), consentono alla vettura di presentarsi con un’immagine importante su strada. Con gli attuali 4.486 mm, inoltre, il nuovo modello è più lungo del precedente di 60 mm, mentre il passo misura adesso
2.681 mm (+77 mm). Ne risulta una vettura accattivante, in particolare osservandone il frontale. L’insieme di calandra e proiettori a LED (di serie per la variante top di gamma) enfatizza la superiore presenza del modello.

Lateralmente, linea di cintura e linea caratteristica testimoniano la creatività dei designer, non meno degli imponenti passaruota. Altrettanto sapiente la tecnica di produzione: le maniglie delle porte sono state perfettamente integrate nella linea caratteristica. Nel posteriore spigoli netti e superfici con uno spiccato andamento orizzontale delle linee definiscono una versatile sportiva dall’identità SUV. Il linguaggio stilistico SUV viene coerentemente ripreso a livello degli interni. La plancia è orientata verso il guidatore per motivi di ergonomia e comfort, con buona pace di spaziosità e luminosità dell’abitacolo. Gli interni si distinguono poi anche per la consolle centrale larga, in tipico stile SUV. Su di essa spicca il comando a rotella del 4Motion Active Control, che ne evidenzia il legame con il modello Touareg. Sapientemente accentuata dall’illuminazione ambiente, la ricercatezza degli interni può essere ulteriormente esaltata da un tetto panoramico (870 x 1.364 mm, disponibile a richiesta) e dettagli quali maniglie delle porte e listelli decorativi.

3.    Concept & package

Abitacolo ancora più spazioso a livello di testa e ginocchia
La capacità del bagagliaio con divano posteriore abbattuto è cresciuta rispetto al modello precedente e raggiunge oggi 1.655 litri (+145 l)
2.500 kg di carico rimorchiabile per tutte le Tiguan 4Motion con cambio MQ500 e DQ500
Bordo di carico basso per semplificare le operazioni di carico e scarico e massima adattabilità all’uso quotidiano
Struttura della carrozzeria e aerodinamica ottimizzate regalano maggior comfort di marcia

Le dimensioni non sono un valore assoluto. Ma fanno la differenza quando si parla di comfort. E la nuova Tiguan, con un abitacolo più lungo di 26 mm, è una delle vetture regine della categoria su questo fronte. Sul sedile posteriore, in grado di ospitare fino a tre passeggeri, sono disponibili adesso 29 mm in più di spazio per le ginocchia. La nuova Tiguan sorprende anche per l’ergonomia del design, che regala maggiore spazio a livello della testa nonostante la minore altezza della vettura. Anche l’altezza di seduta, tanto apprezzata da chi sceglie un SUV, è cresciuta di 8 mm. Di serie la nuova Tiguan dispone di un divano posteriore scorrevole con 180 mm di corsa (+20 mm rispetto alla versione precedente). Con il divano spinto in avanti, il bagagliaio può vantare ben 615 litri di capacità, ovvero 145 litri in più. La nuova Tiguan può così accogliere e trasportare facilmente qualunque equipaggiamento per le attività outdoor. Abbattendo il divano si ottiene un volume di 1.655 litri: sufficienti perfino per un piccolo trasloco.

Sul fronte aerodinamica la nuova Tiguan ha compiuto sensibili passi avanti. Presenta un coefficiente cx di 0,32: un valore migliore del 13% rispetto allo 0,37 del modello precedente. Un simile risultato si deve a una molteplicità di interventi mirati, dalla forma aerodinamica del corpo carrozzeria fino all’ottimizzazione del concept del sottoscocca. Rispetto ai modelli con motori Euro 5, il peso della nuova Tiguan è stato ridotto di 53 kg. Solo a livello di carrozzeria sono stati risparmiati 12 kg nonostante il passo più lungo e la maggiore lunghezza della vettura.

Nel complesso, la carrozzeria della nuova Tiguan è un ottimo esempio di design. Viene ora impiegato il metodo Tailored Blank, ovvero l’ispessimento del materiale della lamiera per ottimizzarne la resistenza alle sollecitazioni. Di conseguenza, è stato possibile ottenere una carrozzeria molto più rigida, anche grazie a una apertura del portellone ottimizzata e ai longheroni trasversali fra i passaruota posteriori, nonostante il rilevante allungamento di 77 mm nella zona critica tra montante anteriore e posteriore. Rispetto alla generazione precedente è stato ingrandito anche il portellone. Ciononostante, sulla nuova Tiguan è stato possibile ottimizzare la rigidità torsionale, decisiva per qualunque modello SUV.. Con 28.000 Nm/grado o 25.000 Nm/grado, rispettivamente senza o con tetto panoramico, la nuova Tiguan si attesta su valori superiori rispetto al modello precedente, e migliori rispetto a numerosi competitor. Per i Clienti ciò si traduce in maggior comfort di marcia e sicurezza.

4.    Motore

Gamma di motorizzazioni ampliata, con due motori benzina e quattro Turbodiesel per soddisfare ogni esigenza
Offerta 4Motion più ampia (con la nuova funzione 4Motion Active Control)
2.0 TDI biturbo 240 CV disponibile ora anche per la nuova Tiguan

Potenza, stile o comfort: la gamma dei motori offerti per la Tiguan si amplia ulteriormente per offrire ai Clienti la massima libertà di scelta. I due benzina da 125 e 150 CV e i Turbodiesel da 115 a 240 CV sono tutti più potenti e parchi nei consumi rispetto alle versioni Euro 5 del modello precedente. Il motore centrale della gamma a gasolio è il 2.0 TDI 150 CV, offerto con 4Motion e cambio automatico a doppia frizione DSG (o manuale), oltre che con cambio manuale e trazione anteriore. Ci sono inoltre il 2.0 TDI 190 CV con 4Motion e DSG, e i benzina 1.4 TSI 125 e 150 CV (quest’ultimo con DSG).

La Volkswagen completerà la gamma con altri due TDI, 1.6
115 CV e 2.0 240 CV. Il propulsore top offre una delle potenze specifiche più elevate nel segmento SUV C: dotato di sovralimentazione biturbo e 2.500 bar di pressione di iniezione, già noto per l’impiego sulla Passat, porta su strada 119 CV di potenza per litro di cilindrata.

 

5.    Dinamica

4Motion Active Control: sicurezza al top con la semplice pressione di un pulsante
Regolazione adattiva dell’assetto DCC per caratteristiche di marcia sempre eccellenti e personalizzabili
Sterzo progressivo per la massima precisione di manovra

La nuova Tiguan entusiasma per la dinamica superiore, forte di un comportamento di marcia ottimizzabile. Il nuovo 4Motion Active Control offre quattro differenti modalità di guida: Onroad, Snow, Offroad e Offroad Individual. Per esempio, selezionando la modalità Offroad tramite l’apposito comando di gestione delle tipologie di marcia, la vettura viene configurata per avanzare in sicurezza anche nelle condizioni più estreme: in questo caso il pedale dell’acceleratore elettronico si lascia dosare in modo molto preciso e, in presenza del cambio DSG, vengono ritardati i passaggi alle marce superiori per favorire la guida offroad. Se il cambio viene azionato mediante il selettore (+/-), il guidatore evita il comando automatizzato ed è così disponibile il supporto del freno motore. In tal caso viene disattivato il disaccoppiamento automatico del motore, che separa il motore dalla catena cinematica per sfruttare l’energia cinetica durante l’avanzamento per inerzia. La regolazione antislittamento ASR regola il numero di giri delle ruote, garantendo al contempo trazione e stabilità di marcia. Parallelamente sterzo e regolazione adattiva degli ammortizzatori (optional) commutano nel profilo di guida più opportuno. Il programma di controllo elettronico della stabilizzazione ESC attiva la mappatura Offroad e vengono impiegati i sistemi di assistenza alla guida per la partenza e l’arresto in salita. Le luci di svolta dinamiche proiettano un cono di luce più chiaro e largo nella zona immediatamente antistante alla vettura.

La nuova Tiguan è in grado di portare a termine con rapidità ed efficienza tutti i compiti che le vengono affidati. Il guidatore sperimenta così un’inedita dimensione di comfort. Su strada e fuoristrada, sulla neve come sul ghiaccio. A elevare all’ennesima potenza il piacere di guida è la regolazione adattiva dell’assetto DCC, disponibile a richiesta. La Tiguan è stata messa a punto mediante l’impiego di nuove valvole di regolazione, che regalano un comfort di marcia ancora superiore e una differenziazione più marcata dei profili di guida. In tal modo la regolazione dell’assetto offre al guidatore la possibilità di esprimere il proprio stile, con la semplice pressione di un tasto. Lo sterzo progressivo, disponibile a richiesta, garantisce nel contempo una guida precisa e dinamica, unitamente ad un maggior comfort alle basse velocità e in fase di manovra.
6.    Sicurezza e assistenza alla guida

La nuova Tiguan come nuovo punto di riferimento in fatto di sicurezza
Di serie: Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, cofano motore attivo, frenata anti collisione multipla, Lane Assist e Fatigue Detection
Cofano motore attivo della Volkswagen, che riduce il pericolo di lesioni per i pedoni o i ciclisti grazie alla funzione di sollevamento
In abbinamento con il DSG, il cruise control con regolazione automatica della distanza ACC diventa un sistema di assistenza nella guida in colonna

Più sicurezza di fabbrica, grazie all’MQB: per quanto concerne sicurezza attiva e passiva, la nuova Tiguan vanta standard degni della categoria superiore. L’equipaggiamento di serie comprende Front Assist con riconoscimento dei pedoni, cofano motore attivo, Lane Assist e Fatigue Detection. Le dotazioni di sicurezza vengono completate da un sistema di sette airbag, compreso un airbag per le ginocchia lato guida (un benchmark non solo per i SUV del segmento C). In più la nuova Tiguan, come tutte le Volkswagen costruite sulla base dell’MQB, è dotata di frenata anti collisione multipla, funzione che consente di evitare pericolosi impatti successivi a quello principale.

Il Front Assist, di serie già a partire dalla versione di accesso della nuova Tiguan, monitora le zone circostanti con un sensore radar e, qualora chi guida non si accorga di un ostacolo, attiva una frenata di emergenza. Nel dispositivo di nuova generazione impiegato sulla Tiguan il rilevamento avviene solo tramite il sensore radar e non in combinazione con la telecamera multifunzione. Se sulla corsia di marcia è presente un pedone, il sistema innesca una reazione a due stadi: in primo luogo viene attivato un avviso, successivamente la funzione di frenata. Una novità assoluta nel segmento dei SUV compatti è la presenza nella dotazione di serie del Lane Assist, un sistema di assistenza per il mantenimento della corsia.

Di seguito ulteriori esempi di dotazioni di sicurezza di serie.
A partire dalla versione top di gamma Executive viene inclusa la regolazione automatica della distanza ACC fino a 160 km/h.
In combinazione con il cambio DSG, l’ACC ottimizzato diventa anche dispositivo di assistenza nella guida in colonna e si fa carico in autonomia dei frequenti arresti e ripartenze della vettura. Tra i sistemi di assistenza alla guida c’è anche l’Emergency Assist (a richiesta). In caso di emergenza questa estensione funzionale del Lane Assist presiede all’arresto di emergenza della vettura all’interno della corsia di marcia. La funzione interviene dopo le varie fasi di avvertimento da parte del Lane Assist e comprende attivazione del lampeggio di emergenza, oltre a un movimento oscillatorio controllato della vettura nella corsia di marcia.

Il cofano motore attivo, di serie, riduce poi il pericolo di lesioni per pedoni e ciclisti. In caso di contatto con il cofano, infatti, un sensore tubolare attiva l‘attuatore pirotecnico e fa in modo che la parte posteriore del cofano si sollevi di circa 50 mm entro
22 millesimi di secondo. In questo modo aumenta la distanza tra motore e cofano (quest’ultimo relativamente più morbido rispetto al primo) con conseguente riduzione del rischio di pericolose lesioni alla testa.

7.    Comfort

Debutto della strumentazione digitale Active Info Display (di serie su Executive) su una vettura della classe compatta, con uno specifico profilo Offroad
Fari full LED con prestazioni luminose nettamente superiori (di serie su Executive)
Struttura dei sedili di nuova generazione, con profili in schiuma frutto di nuovo sviluppo, per accrescere comfort e sostegno laterale
Climatizzatore a 3 zone con Air Care di serie: garanzia di climatizzazione pulita e personalizzata
Confortevole sbloccaggio a distanza dello schienale per la massima comodità di abbattimento del divano posteriore

La nuova Tiguan in fatto di comfort si fa molto apprezzare rispetto al modello precedente, sebbene il livello fosse già elevato: a partire dall’abitacolo più grande, in cui materiali di pregio e una plancia completamente ridisegnata danno vita a un insieme di superiore armonia – fino al bagagliaio, che non pone limiti alle esigenze di flessibilità e mette a disposizione spazio libero a dir poco sorprendente.

Una novità assoluta per la classe compatta è l’impiego della strumentazione digitale Active Info Display (di serie su Executive), già nota dalla Passat, con indicazioni specifiche per un SUV. In combinazione con il display del sistema radio o navigazione, si ottiene un’interfaccia uomo-macchina (HMI) virtuale e flessibile, le cui visualizzazioni si integrano in modo funzionale. Sei sono le diverse visualizzazioni disponibili per l’Active Info Display da 12,3 pollici. C’è per esempio il profilo Offroad, sviluppato specificamente per la nuova Tiguan, con indicatore dell’angolo di sterzata e bussola. Inoltre, come già sulla Passat, è possibile visualizzare direttamente sull’Active Info Display la piantina in 3D del navigatore parallelamente allo schermo dell’infotainment nella consolle centrale. In questo caso, le riproduzioni digitali di tachimetro e contagiri vengono rimpicciolite per lasciare più spazio alla piantina del navigatore.

La navigazione è inoltre supportata dall’Head-Up Display Combiner a scomparsa, uno schermo traslucido integrato nella plancia(optional). Importanti informazioni di marcia, quali velocità, limiti di velocità, frecce direzionali della navigazione e indicazioni dei sistemi di assistenza, vengono proiettate direttamente sul Combiner, quindi nel campo visivo del guidatore.

Fari con tecnologia LED
I fari con tecnologia LED offrono prestazioni luminose migliori del 10% rispetto ai fari alogeni. La luce appare molto più bianca di quella prodotta dai fari H7. Sulla nuova Tiguan vengono proposte due varianti di fari full LED. Già la prima, in Italia offerta di serie sulla versione top di gamma Executive e a richiesta sull’intermedia Business, ha una potenza maggiore di quella dei fari bixeno. La più evoluta variante full LED Signature, dove sono a LED anche le luci di svolta e la “firma” delle luci diurne, è inclusa nel pacchetto opzionale Tech Pack (riservato a Executive) ed è abbinata al dispositivo antiabbagliamento Dynamic Light Assist.

Comfort di seduta migliorato
Una struttura dei sedili di seconda generazione, che viene impiegata per la prima volta sulla nuova Tiguan, garantisce relax su tutti i percorsi. La Volkswagen adotta questa struttura dei sedili anteriori di peso fortemente ridotto per la prima volta sulla Tiguan. Grazie all’impiego di materiali e metodi di costruzione innovativi e nuove soluzioni progettuali, si ottiene una riduzione del peso pari al 20%. Oltre a ciò, grazie a fili disposti a meandro nella superficie del cuscino del sedile, si ottiene una seduta più accogliente ed efficace nell’attutire i movimenti del corpo, consentendo un ulteriore miglioramento del comfort di seduta soprattutto su strade accidentate.

A richiesta sono disponibili i sedili ergoActive, “certificati” dal sigillo ufficiale dell’associazione AGR (Aktion Gesunder Rücken, ovvero Campagna per la Salute della Schiena) con regolazione in 14 posizioni, funzione di massaggio (lato guida) e riscaldamento. Ad accrescere sensibilmente il comfort sulle lunghe percorrenze a bordo della nuova Tiguan provvedono i profili in schiuma dei sedili, completamente rivisitati rispetto al modello precedente. I profili laterali sostengono molto meglio i passeggeri e la schiuma si adatta in modo estremamente più flessibile alla forma del corpo.

Climatizzatore automatico: innovazione a 3 zone
Aria pulita e priva di allergeni, clima sano: il nuovo climatizzatore a 3 zone della nuova Tiguan offre a guidatore e passeggeri un benessere termico personalizzato. Il sensore della qualità dell’aria con filtro anti allergeni previene efficacemente la penetrazione di sostanze nocive all’interno dell’abitacolo. Un sensore solare e di umidità contribuisce al raggiungimento della climatizzazione ottimale nell’abitacolo e alla regolazione dell’umidità dell’aria; sulla nuova Tiguan l’appannamento dei cristalli è l’eccezione che conferma la regola.

8.    Infotainment

 

Grazie ad App Connect quasi tutti gli smartphone con tecnologia iOS, Android o MirrorLink possono essere collegati alla nuova Tiguan
Display da 8 pollici ora anche per Radio Composition Media e sistema di navigazione Discover Media
Con CAM Connect il guidatore può osservare il divano posteriore e, per esempio, il suo rimorchio
Nuovi per la Tiguan sono anche la base di carica per induzione per smartphone e il nuovo Car-Net
Security & Service

Per la nuova Tiguan, la Volkswagen sceglie la più recente generazione di infotainment MIB. La versione di accesso per la gamma italiana è rappresentata dal sistema Composition Media con touchscreen a colori da 8 pollici. Fornito per l’allestimento Style, include App Connect, di serie su tutta la gamma. Già dal successivo allestimento Business, si passa al navigatore Discover Media, sempre con schermo da 8”, che include il
Car-Net con i servizi online Guide & Inform. Per poter usufruire di questi servizi è sufficiente registrarsi su Car-Net tramite l’hotspot WLAN dello smartphone o la telefonia Business con scheda SIM dedicata. L’impianto top di gamma è il navigatore Discover Pro.

Un’esperienza di ascolto all’altezza della nuova Tiguan è garantita dall’impianto DYNAUDIO Excite Surround da
400 watt, disponibile a richiesta, con amplificatore digitale a
10 canali, subwoofer e centerspeaker integrato nella plancia. Sulla nuova Tiguan gli altoparlanti sono stati scrupolosamente messi a punto al fine di offrire un effetto surround a prova di autentici intenditori.

 

App e Connect Media Control
A bordo, il collegamento ottimale con i dispositivi elettronici tipo smartphone e tablet è garantito dal sistema App Connect, di serie. Con App Connect, sulla nuova Tiguan è possibile integrare completamente pressoché tutti gli smartphone mediante Apple CarPlay, Android Auto o MirrorLink. Anche in modalità Offroad, quindi: always on. Viene inoltre ridotto il pericolo di distrazione, perché il display dello smartphone viene riproposto su quello della vettura mediante connessione attraverso l’attacco USB nella consolle centrale. Una soluzione particolarmente intelligente: con la app MirrorLink Cam Connect e una videocamera GoPro, chi si trova al volante può per esempio riprodurre sul display del sistema radio o navigazione le immagini del rimorchio trainato dalla sua nuova Tiguan. Inoltre, tramite Media Control (a richiesta), con un tablet opportunamente integrato, è possibile inserire il percorso nel sistema di navigazione o aggiornare la playlist dell’infotainment.

Sul fronte collegamenti online e supporti multimediali, l’offerta della Volkswagen viene completata per la prima volta da una base di ricarica per induzione per smartphone con standard Qi e da un nuovo servizio Car-Net Security & Service. Con i servizi offerti, il guidatore può ottimizzare la sicurezza e richiamare importanti informazioni sulla propria auto. L’offerta spazia dall’allarme velocità, alla chiamata telemetrica in caso di panne fino alla localizzazione della vettura.


title : La Volkswagen Tiguan. L’inizio di una nuova era di SUV.
updated : novembre 6th, 2016
updated_iso8601 : 2016-08-15T17:07:38+00:00
author : Ale Marino