Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Ecco la settima generazione della Ford Fiesta - Worldwide Automotive News - Driveandride.com

Ecco la settima generazione della Ford Fiesta

Ford ha svelato oggi la nuova generazione di Ford Fiesta all’evento Go Further, a Colonia. La prossima generazione di Ford Fiesta sarà la compatta più tecnologicamente avanzata al mondo, disponibile in 4 declinazioni: l’elegante Vignale, la sportiva ST-Line, la sofisticata Titanium e la crossover Active,
con la quale debutterà una nuova serie di modelli Ford Active che nei prossimi anni arricchiranno l’offerta europea dell’Ovale Blu. Sarà la gamma più ricca e versatile nei 40 anni di successi che hanno costruito la leggendaria storia del brand Fiesta.

La prossima generazione di Ford Fiesta sarà disponibile nelle versioni da 3 e 5 porte,  raggiungendo nuovi vertici di qualità ed stile grazie a un carattere estetico, sia per gli esterni che per gli interni, che rivoluzioneranno la compatta Ford. Il piacere di guida che da sempre caratterizza la Fiesta, e che ha contribuito a farla trionfare per 4 anni consecutivi come best seller europea tra le compatte, viene elevato a nuovi livelli.

“Solo condividendo la passione per la Fiesta con i nostri clienti siamo stati in grado di portare questa icona di dinamismo e vivacità al livello successivo, con una maggiore scelta di modelli, ciascuno con una distintiva personalità”, ha dichiarato Jim Farley, Vice Presidente Esecutivo di Ford Motor Company e Presidente di Ford Europa.

“Con la nuova generazione di Fiesta offriremo ai clienti europei una declinazione per ogni genere di guidatore, da chi cerca una citycar, sofisticata ed elegante, a chi è attratto da un crossover di dimensioni contenute”.

La gamma di tecnologie di assistenza alla guida della nuova generazione di Fiesta si estenderà grazie a una serie di sensori in grado di tenere sotto controllo la strada fino a 130 metri di distanza. Sarà la prima Ford a essere dotata di una versione avanzata del sistema di riconoscimento dei pedoni, che può aiutare a evitare collisioni anche di notte,
e di un aggiornamento del sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist,
che frena autonomamente per evitare i piccoli urti durante le manovre di parcheggio.

La nuova generazione di Fiesta sarà anche la prima Ford a essere dotata di un impianto audio premium B&O PLAY. La connettività sarà assicurata dal SYNC 3, supportato da un touchscreen, da 4,2, 6,5 o 8 pollici, ad alta risoluzione. All’interno, la reinterpretazione ergonomica dello spazio ha comportato la riduzione di quasi il 50% dei pulsanti,
pur assicurando un numero superiore di funzioni, a tutto vantaggio dell’intuitività.

La gamma delle motorizzazioni includerà l’EcoBoost 1.0 da 140 cavalli e il TDCi 1.5 da 120 cavalli, il primo diesel ad alta potenza disponibile su Fiesta. Le emissioni CO2 partiranno da soli 82 g/km*. Il piacere di guida da sempre distintivo di Ford Fiesta si evolve grazie a nuove sospensioni e all’Electronic Torque Vectoring Control. L’aderenza in curva è incrementata del 10%, e la distanza di arresto a 100 km/h è ridotta dell’8%.

Gamma estesa

La prossima generazione di Fiesta sarà disponibile nella più completa e ampia scelta di versioni di sempre, per incontrare la crescente domanda di clienti che cercano vetture di segmento B versatili e di qualità superiore.

Per la prima volta Fiesta sarà disponibile anche nella declinazione Vignale, la massima espressione di Ford che si caratterizza per un’esperienza superiore di prodotto, acquisto e possesso. La Fiesta affiancherà nella famiglia Vignale, Mondeo, S-MAX, Kuga ed Edge, e si distinguerà per gli eleganti stilemi Vignale come la caratteristica griglia anteriore con trama esagonale, le finiture in alluminio e i cerchi in lega da 18’’. Il carattere premium degli interni sarà esaltato dai motivi esagonali e dai pellami “pieno fiore” con impunture a vista che rivestono sedili, portiere, estendendosi alla console e al pannello strumenti.

La versione Active distinguerà la prima Fiesta crossover, che unirà la presenza su strada,
la posizione di guida rialzata, la versatilità e la protezione tipiche dei SUV, con il dinamismo e la praticità delle hatchback compatte, mantenendo inalterato il piacere di guida da sempre distintivo di Ford Fiesta.

Ford ha lanciato quest’anno la nuova serie ST-Line, ispirata al carattere e al dinamismo delle vetture Ford Performance. Le ST-Line si distinguono per un’offerta di motori brillanti e per il trattamento estetico di derivazione racing, e si rivolgono a quei clienti che cercano la sportività e la guidabilità delle Ford ST senza avere necessariamente bisogno di tutta la potenza che esprimono.

La prossima generazione di Fiesta ST-Line sarà dotata di un kit estetico che include minigonne, griglia anteriore, paraurti e cerchi in lega dal design sportivo. All’interno troveranno posto sedili avvolgenti e un volante sagomato, mentre le sospensioni saranno ottimizzate per una migliore risposta durante la guida sportiva.

La continuità con la tradizione Fiesta sarà assicurata dalla Titanium, la serie ad alto contenuto di tecnologia e stile che continua a riscontrare uno straordinario successo.
I modelli Ford delle serie premium sono stati, infatti, scelti dal 60% dei clienti Ford europei nei primi 10 mesi del 2016. La Fiesta sarà disponibile anche nella serie Plus.

“La domanda di vetture di segmento B più ricche di contenuti di prodotto è cresciuta del 24% rispetto allo scorso anno, mentre le serie d’ingresso sono cresciute dell’11%”,
ha dichiarato Roelant de Waard, Vice Presidente Marketing, Vendite e Assistenza, di Ford Europa. “Ford offrirà la più ampia scelta possibile nel segmento B, proponendo ai clienti da una parte una straordinaria soluzione di valore e accessibilità con la nuova KA+,
e dall’altra la massima espressione di stile, tecnologia e versatilità grazie a una gamma particolarmente diversificata, con la nuova generazione di Fiesta”.

La compatta tecnologicamente più avanzata al mondo

La Fiesta di nuova generazione sarà dotata della più ricca gamma di tecnologie di sicurezza, comfort e assistenza alla guida al mondo, tra le auto della sua categoria.
La piattaforma hi-tech è basata su 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori a ultrasuoni e può monitorare a 360 gradi l’area intorno all’auto e la strada che precede fino a 130 metri,
più di un campo da calcio.

Il sistema di frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni (Pre-Collision Assist with Pedestrian Detection) sarà in grado di aiutare a riconoscere la presenza di persone in prossimità dell’auto, anche di notte.
In condizioni di scarsa luminosità il dispositivo si avvale della luce dei fari anteriori.

Il sistema aiuta a evitare, o ridurne in ogni caso l’entità, collisioni con veicoli o pedoni, grazie ad una telecamera grandangolare che li riconosce e ne traccia i movimenti.

Per la prima volta sulla Fiesta sarà disponibile anche il sistema di parcheggio semiautomatico Active Park Assist, che esegue le manovre sia in parallelo che in perpendicolare. Nella versione aggiornata che debutterà a bordo della Fiesta, il sistema sarà in grado di frenare autonomamente qualora il guidatore non risponda agli avvisi di prossimità di ostacoli, e di evitare i piccoli urti, anteriori o posteriori, in fase di manovra.

“Per alcuni guidatori, vedere per la prima volta la propria auto parcheggiarsi da sola può essere talmente sorprendente da generare distrazione”, ha spiegato Darren Palmer,
Small Car Vehicle Line Director, di Ford Europa. “L’intervento automatico dei freni durante l’uso dell’Active Park Assist, in questa come molte altre occasioni, aiuta a prevenire piccoli incidenti e a rendere le manovre di parcheggio ancora meno stressanti”.

A bordo della Fiesta troveranno per la prima volta posto, inoltre:

  • Il sistema di riconoscimento dei segnali stradali (Traffic Sign Recognition), ora in grado anche di distinguere i limiti di velocità delle singole corsie autostradali mostrati sui cartelli sovrastanti, aggiornando il display in caso di cambio di corsia
  • Gli abbaglianti automatici (Auto High Beam), ora ancora più efficaci in quanto in grado di riconoscere la presenza di una barriera che divide la carreggiata e di identificare eventuali camion e rimorchi che procedono in direzione opposta evitando di abbagliarli. Il passaggio dagli anabbaglianti ai proiettori di profondità adesso è progressivo, a tutto vantaggio del comfort e della sicurezza durante la guida notturna

La nuova generazione di Fiesta sarà la prima auto del segmento in Europa a essere dotata del monitoraggio del traffico in arrivo (Cross Traffic Alert), che avvisa il guidatore, durante la retromarcia, della presenza di veicoli in avvicinamento. L’elenco delle tecnologie includerà, inoltre, il controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control), il limitatore di velocità regolabile (Adjustable Speed Limiter), il riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind Spot Information System), l’indicatore della distanza di sicurezza (Distance Indication), il monitoraggio dell’attenzione del guidatore (Driver Alert), il monitoraggio e il mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Alert e Lane Keeping Aid) e l’avviso di emergenza pre-collisione (Forward Collision Warning).

SYNC 3 e B&O PLAY: intrattenimento premium

La nuova generazione di Fiesta definirà nuovi standard di connettività, intrattenimento e comunicazione grazie al SYNC 3, il sistema di connettività e comandi vocali Ford che si avvale di un nuovo touch-screen capacitivo da 8 pollici, più veloce e reattivo, con funzione pinch & swipe, e implementa comandi vocali in grado di riconoscere forme ancora più semplici e naturali del linguaggio, rispondendo a richieste come ‘Ho voglia di un caffè’, ‘Devo fare rifornimento’ o ‘Trova un parcheggio’, per individuare e raggiungere rapidamente bar, distributori o parcheggi nelle vicinanze.

Il SYNC 3 eleva a nuovi livelli la connettività con gli smartphone sia attraverso il controllo vocale delle app del catalogo AppLink, che grazie al supporto per i sistemi Apple CarPlay™ e AndroidAuto™ per telefonare, effettuare ricerche sul Web, inviare e ricevere messaggi, ascoltare musica e ottenere indicazioni stradali in base al traffico restando concentrati sulla guida. Il SYNC 3 è dotato della funzione AppLink, che permette di utilizzare tramite i comandi vocali una serie di app per smartphone come Spotify, Glympse, Aupeo, MyBoxMan, HearMeOut e AccuWeather.

In particolare, gli utenti Apple potranno collegare il proprio iPhone al SYNC 3 e utilizzare la funzione Siri Eyes Free, per accedere ai servizi vocali dell’assistente digitale Siri senza distogliere l’attenzione dalla strada. Gli utenti Android potranno accedere tramite i comandi vocali ai servizi di ricerca, a Google Maps e allo store Google Play.

Ford ha incrementato il numero delle lingue supportate dal SYNC, passate da 9 a 14**, incrementando anche il numero dei paesi in cui l’Emergency Assistance, la funzione che chiama automaticamente il 112 in caso di incidente, avvisa gli operatori d’emergenza nella lingua locale. Il sistema continua a non richiedere sottoscrizioni o abbonamenti telefonici e si appoggia al telefono del guidatore, connesso tramite Bluetooth, per segnalare al 112 la posizione del veicolo e mettere gli operatori in collegamento con le persone a bordo tramite il viva-voce del sistema audio di bordo.

Il SYNC 3 sulla nuova generazione di Fiesta sarà disponibile anche con uno schermo a colori da 6,5” e in una versione da 4,2” che lascia spazio alla docking station MyFord Dock, per l’alloggiamento e l’alimentazione di smartphone, navigatori e altri dispositivi.
Tutti gli schermi disponibili sono ad alta risoluzione e vantano il doppio della luminosità rispetto ad altri sistemi concorrenti, per una maggiore leggibilità in ogni condizione di luce.

La nuova Fiesta sarà dotata, di serie, di connettività Bluetooth e di doppia porta USB, mentre, riflettendo la trasformazione delle abitudini digitali dei clienti, il lettore CD sarà opzionale. Sarà, inoltre, disponibile la radio digitale DAB e, per gli appassionati dell’altissima fedeltà, tra i sistemi audio ad alta qualità si potrà scegliere il B&O PLAY Sound System.

L’approccio esclusivo della linea B&O PLAY crea un’esperienza di ascolto personalizzata per i clienti grazie al posizionamento degli altoparlanti e alla taratura su misura per ogni veicolo della gamma Ford. Questo significa che, grazie alla sintonizzazione dinamica,
è possibile mantenere un livello di suono ottimale all’interno dell’abitacolo, a prescindere dalle condizioni di guida e dalla posizione di seduta di chi ascolta.

Il B&O PLAY a bordo della Fiesta è caratterizzato da un particolare profilo di diffusione delle onde acustiche, e si avvale di 10 diffusori, tra cui un subwoofer installato nel bagagliaio e un diffusore per medie frequenze posizionato sul pannello strumenti, dove campeggia il logo in alluminio B&O PLAY. La potenza totale del sistema, controllato da un amplificatore DSP che controlla equalizzazione e mixing per offrire un’esperienza d’ascolto straordinaria a tutte le persone a bordo, è pari a 675 watt.

Qualità senza compromessi

La prossima generazione Fiesta stabilirà nuovi punti di riferimento per personalizzabilità, dotazioni, ingegneria innovativa e design. L’atmosfera a bordo è esaltata dal tetto panoramico, apribile, costituito da 2 pannelli in cristallo oscurato, la cui resistenza è stata potenziata grazie a una saldatura laser ottimizzata per ottenere una superficie omogenea e la massima solidità.

Il design esterno comunica un carattere di esclusività grazie a una precisa esecuzione dei più piccoli dettagli che rivela l’attenzione ossessiva dei progettisti verso la qualità:
i sensori di parcheggio si integrano fluidamente con le superfici dei pannelli, gli ugelli lavavetri sono occultati sotto il profilo del cofano, non è presente viteria a vista in prossimità delle luci e della fascia posteriore, e il gap tra tetto e portellone è stato ridotto di oltre il 30%.

L’omogeneità delle superfici è proposta anche all’interno, dove il blocco unico della console centrale si raccorda fluidamente al pannello strumenti e non mostra punti di unione visibili, per una sensazione di grande continuità. Gli interni della nuova generazione di Fiesta rappresentano la prima applicazione, nel settore auto, di una nuova tecnologia di rivestimento delle superfici che le arricchisce di eleganti motivi tridimensionali.

I materiali di sedili e rivestimenti di tutte le versioni della Fiesta di nuova generazione sono stati i primi a essere stati sperimentati presso il rinnovato laboratorio Ford di Dunton,
nel Regno Unito, attraverso oltre 60.000 cicli di stress-test che hanno assicurato la massima resistenza nel tempo. La colorazione dei componenti è stata analizzata tramite un veterometro e uno spettrometro dopo essere stata esposta a un’intensa luce ultravioletta per assicurare l’assenza di degradazione delle tinte. Gli elementi in pelle sono stati testati per resistere a macchie di ogni genere come caffè, crema abbronzante e perfino tinture di jeans e vestiti.

Ulteriori elementi per la prima volta disponibili sulla Fiesta sono derivati dalle dotazioni presenti su modelli Ford di categoria superiore, come il volante riscaldato, per rendere più piacevoli le partenze nelle mattine d’inverno, e il pannello strumenti, dotato di uno schermo TFT da 4,2” che all’accensione dà il benvenuto attraverso un’animazione.

La struttura della scocca è stata irrigidita, mentre l’isolamento da rumore e vibrazioni del motore, grazie anche al parabrezza acustico, è stato ulteriormente migliorato per assicurare un’atmosfera premium. I 29,3 ‘son’ (unità di misura della sensazione sonora), percepiti a 100 km/h rappresentano un miglioramento del 7% rispetto alla generazione precedente e il nuovo punto di riferimento per il segmento di appartenenza.

I clienti apprezzeranno anche alcuni dettagli che rendono sempre più soddisfacente l’esperienza di utilizzo quotidiano: i tergicristalli puliscono il 13% in più del parabrezza,
le porte richiedono il 20% di spinta in meno per essere chiuse, mentre durante i rifornimenti, un nuovo beccuccio ottimizzato per il sistema EasyFuel, privo di tappo e che impedisce di utilizzare il carburante sbagliato, evita che gocce prodotte dalla pressione possano raggiungere le superfici esterne.

L’inserimento della retromarcia è ora più fluido, rendendo i cambi rumorosi solo un ricordo. La protezione per gli spigoli delle porte (Door Edge Protector) estende un flap di gomma all’apertura delle porte proteggendone la vernice dagli urti nei parcheggi stretti.
Il nuovo design del tetto incanala l’acqua piovana lontana dai bordi, evitando che ci si possa bagnare entrando o uscendo dall’auto.

Ulteriori test in fase di produzione assicureranno i più elevati livelli di qualità: durante lo stampaggio dei pannelli, uno strumento analizza le frequenze sonore generate e identifica eventuali elementi che non rispondono ai rigorosi standard della nuova Fiesta.

“Abbiamo dedicato un’attenzione maniacale a elementi e caratteristiche che a volte non sono immediatamente distinguibili, dall’accoppiamento degli elementi al feeling dei pedali, ma che costituiscono una parte importante della percezione generale che l’auto trasferisce ai clienti”, ha aggiunto Palmer. “La Fiesta è una delle vetture che si incontrano più frequentemente sulle strade, e il nostro obiettivo è stato fare in modo che venga ammirata ogni volta che se ne incrocia una”.

L’evoluzione del linguaggio estetico Fiesta

Ciò che accomuna le diverse declinazioni della prossima generazione di Fiesta svelate a Colonia è la connotazione stilistica del design, che rappresenta un’evoluzione fluida,
più matura ed elegante, del linguaggio estetico della hatchback dell’Ovale Blu.

Linee semplici e superfici prive di elementi di distrazione sono alla base di un design sofisticato. Il cofano, che si distingue per pulizia e precisione delle linee, si raccorda alla fascia anteriore indirizzando l’attenzione sulla grigia anteriore, più ampia, e sui fari affilati e avvolgenti, che rendono Fiesta immediatamente riconoscibile di giorno o di notte.

Il profilo laterale restituisce un’idea di maggiore stabilità, lasciandosi alle spalle il design a cuneo per rinforzare la presenza su strada grazie a 7 cm di lunghezza 1 cm di larghezza in più rispetto alla generazione precedente. La linea di cintura si raccorda ai fari e avvolge i cristalli in un’elegante continuità visiva. I retrovisori presentano un profilo omogeneo tra le sezioni superiori e inferiori, non interrotto dalle lenti degli indicatori di direzione.

I pannelli laterali portano al segmento una vivacità scultorea completamente, concepita per esaltare i riflessi notturni delle luci cittadine. I cerchi da 18” presentano un design asimmetrico che evoca l’idea di movimento anche a vettura ferma. La forma dei fari posteriori a sviluppo orizzontale a “C” esaltano la nuova presenza su strada della Fiesta.

“La risposta oltremodo positiva dei nostri clienti al design dell’attuale generazione di Ford Fiesta è stato un fattore significativo affinché la nostra compatta sia ancora leader del suo segmento a 7 anni dal lancio”, ha spiegato Joel Piaskowski, Design Director, di Ford Europa. “Il design di Ford Fiesta si è evoluto per essere più contemporaneo, mantenendo altresì  inalterate le caratteristiche che hanno ne hanno fatto innamorare i consumatori. Coniugando elementi di essenzialità e ricchezza visiva, il nuovo stile affascinerà un numero ancora più elevato di clienti”.

Ognuna delle 4 varianti di Ford Fiesta presenta un carattere unico sviluppato sulla base di un design comune che può essere personalizzato tramite la scelta di colori a contrasto o di nuove tinte come il Milano Grigio.

La Ford Fiesta Vignale presenta eleganti satinature per le rifiniture della griglia anteriore a trama esagonale e del suo profilo, dei fendinebbia, delle modanature e del diffusore posteriore, creando un’identità distintiva ed esclusiva.

La Ford Fiesta Titanium si distingue per un’esecuzione delle cromature elegantemente essenziale, con fendinebbia verticali sottolineati da una scolpitura del paraurti che restituisce un’immagine di positività.

La griglia della Ford Fiesta ST-Line, semplice e ispirata ai modelli Ford Performance, ne evoca le prestazioni e il dinamismo assieme al kit estetico sportivo, completo di minigonne e di spoiler posteriore, che la rende più muscolosa aggressiva.

La Ford Fiesta Active si distingue per l’assetto rialzato e il rivestimento scuro che ne percorre il profilo inferiore. Il design esagonale della griglia si completa con gli stilemi e le rifiniture che evidenziano il carattere versatile proprio di un crossover, come il tetto a contrasto e le barre al tetto.

Stile individuale e comfort

Gli interni della nuova generazione di Ford Fiesta sono costruiti sulla base dell’esperienza a bordo e sono stati sviluppati ispirandosi al modo in cui le persone interagiscono con smartphone e tablet. L’atmosfera a bordo, logica ma emotiva, è istantaneamente riconosciuta per qualità superiore grazie ai materiali morbidi al tocco.

Gli elevati livelli di personalizzazione sono stati concepiti per aggiungere un carattere individuale ma mantenere la bilanciata armonia della nuova generazione di Ford Fiesta.
È possibile scegliere gli elementi decorativi della console centrale e del pannello strumenti sul lato del passeggero, le rifiniture di maniglie e lo specchietto retrovisore, disponibili in diverse tonalità di colore.

“Il linguaggio estetico della nuova Ford Fiesta è rivoluzionario anche all’interno”, ha aggiunto Piaskowski. “Gli ambienti di ogni versione sono stati sviluppati per esaltarne i caratteri distintivi, ma hanno tutti in comune un’esecuzione precisa, costruita su materiali di qualità, con la possibilità di essere personalizzati in base alle proprie preferenze”.

La direzione che ha guidato lo sviluppo degli interni è stata quella dell’ergonomia:
sono stati quasi dimezzati i pulsanti, nonostante l’incremento delle funzioni, rendendo
lo schermo centrale un pannello di configurazione dell’auto intuitivo e reattivo.
Il posizionamento di tutti gli elementi, sia fisici che virtuali, è stato messo a punto con un software di tracciatura dello sguardo, mentre tutti i display sono stati sviluppati per mostrare le informazioni nel modo più immediato possibile.

I passeggeri che siedono sui sedili posteriori possono godere di 2 cm di spazio in più per le ginocchia grazie allo schienale di nuova generazione, più morbido e sottile, che offre anche maggiore supporto laterale. Il bracciolo del guidatore è posizionato in modo da essere adatto alle corporature più differenti. Tutti i poggiatesta sono stati riposizionati in direzione di una maggiore comodità e facilità di regolazione.

L’accesso al bagagliaio è più ampio, a tutto vantaggio dello spazio a disposizione.
Il cassetto portaoggetti è più ampio del 20%, il tunnel centrale può ospitare una bottiglia da 1 litro, mentre quelle più piccole possono essere alloggiate nelle porte posteriori.

Più connessa, più resistente, più sicura

I sistemi di sicurezza attiva e passiva della nuova generazione di Ford Fiesta, completati da una ricca disponibilità di tecnologie di assistenza alla guida, si propongono di raggiungere la massima valutazione Euro NCAP. La Fiesta è la prima Ford europea sviluppata attraverso la tecnologia di crash test virtuali “Finite Element Analysis”, che permette di ottimizzare i punti di rinforzo della scocca e il posizionamento degli airbag.

La scocca della Ford Fiesta è realizzata per il 36% con leghe di acciaio al boro, utilizzato in punti chiave come la parte superiore dei montanti centrali, la cui forma a T disperde l’energia degli impatti verso il tetto. I rinforzi delle porte proteggono le persone a bordo dall’intrusione laterale di oggetti e sono dotati di sensori di pressione per l’attivazione,
in pochi millisecondi, dei sistemi di protezione.

Gli airbag laterali sono progettati per sollevare il braccio e spostarlo dall’eventuale zona d’impatto. I genitori con bambini piccoli potranno disattivare gli airbag del passeggero anteriore per l’installazione di un seggiolino.

Le innovative tecnologie di sicurezza passiva includono una speciale fibbia autobloccante che in caso di incidente impedisce spostamenti in avanti del corpo e rende superfluo l’airbag per le ginocchia del guidatore. Le cinture di sicurezza posteriori esterne sono dotate di pretensionatori e limitatori di carico, in precedenza esclusivi dei sedili anteriori, per migliorare ulteriormente la protezione dei passeggeri.

In caso di urto, i fari, il cofano e la meccanica dei tergicristalli sono progettati per riposizionarsi o deformarsi in modo da evitare ferimenti alla testa per eventuali pedoni.

Motorizzazioni avanzate

La gamma delle motorizzazioni della Ford Fiesta è stata semplificata e si basa su un’offerta di propulsori diesel e benzina Euro 6 che si caratterizzano per prestazioni, efficienza, brillantezza e ridotti costi di esercizio.

Il pluripremiato 3 cilindri EcoBoost 1.0 sarà disponibile in 3 step di potenza da 100, 125 e 140 cavalli, con un nuovo cambio manuale a 6 marce a basso attrito, che abbassa le emissioni fino a 97 g/km di CO2*. L’EcoBoost 1.0 da 100 cavalli sarà disponibile anche con cambio automatico a 6 marce e paddle al volante.

L’EcoBoost 1.0 è dotato di tecnologie come l’iniezione diretta ad alta pressione, la doppia fasatura variabile e di un albero motore offset, per reattività e comfort senza eguali tra i motori a 3 cilindri.

La gamma motori a benzina disponibile su Ford Fiesta includerà anche un 3 cilindri 1.1, aspirato, che condivide l’architettura con l’EcoBoost e che sarà offerto, con cambio manuale a 5 marce, in 2 step di potenza da 70 e 85 cavalli, e con emissioni CO2 a partire da 101 g/km*,
in sostituzione dell’attuale 1.2 da 82 cavalli.

Il TDCi 1.5 sarà disponibile in 2 step di potenza da 85 e 120 cavalli. Il TDCi 1.5 da 85 cavalli, 10 in più rispetto al diesel più efficiente dell’attuale Fiesta, il 1.5 TDCi da 75 cavalli, avrà emissioni di soli 82 g/km CO2*, mentre nella versione da 120 cavalli rappresenterà il primo diesel ad alta potenza offerto a bordo della Fiesta, mettendo a disposizione dei clienti una versatile combinazione di potenza, coppia ed efficienza; accoppiato a un cambio manuale a 6 marce, avrà emissioni di soli 89 g/km*.

Il TDCi 1.5 si avvale di un design ottimizzato della camera di combustione e del turbo
(a geometria variabile per la versione da 120 cavalli), e di una sofisticata tecnologia di iniezione diretta che incrementa il comfort e la precisione dell’erogazione. La ricarica rigenerativa intelligente incrementa ulteriormente l’efficienza attivando l’alternatore per la ricarica della batteria solo quando il veicolo è in frenata o procede a velocità di crociera.

L’efficienza sarà trasversalmente ottimizzata grazie alla protezione aerodinamica sottoscocca, allo Start&Stop, disponibile per tutti i motori, alla griglia anteriore a profilo aerodinamico variabile (Active Grille Shutter) disponibile per l’EcoBoost 1.0 e il TDCi 1.5 da 85 cavalli. Un nuovo pulsante Eco permetterà di regolare il motore per aiutare i guidatori a risparmiare carburante quando non hanno necessità di prestazioni superiori.

Ancora più piacere di guida

La nuova generazione di Ford Fiesta è stata sviluppata sulla base del piacere di guida da sempre distintivo di Ford Fiesta, elevandolo a livelli superiori in termini di aderenza, risposta, prestazioni in frenata e sensibilità dello sterzo. Ogni componente delle sospensioni è stato ottimizzato per incrementare sia la reattività che il comfort, per un’esperienza di guida che porta un passo avanti la riconosciuta tradizione Fiesta.

Il telaio è stato rinforzato e grazie all’acciaio al boro, alle saldature al laser e ai rinforzi per il controtelaio, presenta una rigidità torsionale superiore del 15%. La carreggiata anteriore è stata allargata di 3 cm e quella posteriore di 1 cm, rendendo disponibile più spazio per ottimizzare le sospensioni, in particolare per l’utilizzo di cerchi da 18”. Una barra antirollio anteriore, cava e più leggera, contribuisce a controllare meglio le oscillazioni e il feeling dello sterzo, il cui attrito è stato ridotto del 20%.

Le driving dynamics di Ford Fiesta si evolvono grazie a nuove sospensioni e all’Electronic Torque Vectoring Control, che regola le velocità di rotazione delle ruote nell’interno-curva. Il grip in curva è stato incrementato del 10%, e la distanza di arresto a 100 km/h è stata ridotta dell’8%.

Le nuove boccole a doppio incollaggio delle sospensioni sono più rigide di circa il doppio rispetto all’attuale generazione di Fiesta, per una risposta più immediata dello sterzo.
Le boccole, inoltre, sono progettate per deformarsi in modo controllato per isolare al meglio le imperfezioni della strada. Una barra di torsione posteriore più ampia, infine, riduce il trasferimento di rumore e vibrazioni all’interno.

“L’esperienza e il piacere di guida sono da sempre componenti determinanti del DNA di Ford Fiesta. La nuova generazione di Fiesta, la più bilanciata e appagante di sempre, è fedele a un carattere, tramandato di generazione in generazione, che ha appassionato guidatori di ogni età con dinamiche precise, reattive e brillanti”, ha spiegato Joe Bakaj, Vice Presidente Sviluppo Prodotti, di Ford Europa. “Più stile, più qualità, più tecnologia e più divertimento. L’erede della compatta più amata d’Europa è ancora più Fiesta che mai”.

Ford Fiesta

 


title : Ecco la settima generazione della Ford Fiesta
updated : novembre 30th, 2016
updated_iso8601 : 2016-11-29T23:18:06+00:00
author : Ale Marino