Chevrolet Corvette Stingray

Chevrolet Corvette Stingray. Chevrolet ha presentato la prima Corvette a motore centrale del primo motore di serie. La somma di tutto ciò che è venuto prima, la Stingray 2020 è reimmaginata per offrire ai clienti nuovi livelli di prestazioni, tecnologia, artigianato e lusso.

Design ispirato alle corse e all’aeronautica
La linea della Stingray ha un’espressione audace e futuristica con proporzioni esotiche e motore centrale, ma è sempre una Corvette. Snella e muscolosa, con una forma scultorea atletica che trasmette un senso di movimento e potenza da ogni angolazione. 

Un livello supercar di artigianalità, materiali di prima qualità e attenzione ai dettagli sono stati fondamentali nella progettazione di ogni componente della Stingray. La nuova posizione del motore è il punto focale per il design dell’auto. Il cuore di questa nuova generazione di Corvette e si mostra come un gioiello in una vetrina, visibile attraverso la grande finestra sul cofano posteriore. 

Fedele alle sue radici aeronautiche e racing, la parte frntale della Stingray è ispirata dai caccia F22 e F35. Altre firme stilistiche Corvette adattate alla Stingray includono la classica piega orizzontale dei parafanghi anteriori aggressivi e il posizionamento dei fari a due elementi. 


L’interno è ulteriormente migliorato da:

  • Un abitacolo spostato in avanti di oltre 40 centimetri e che adesso ma avvolge il guidatore.
  • I controlli climatici verticali e le prese d’aria ultrasottili riducono l’altezza del cruscotto, creando un interno basso e spazioso.
  • Un nuovo volante a due razze di piccolo diametro che consente una visuale pefetta del display da 12 pollici.

La Stingray 2020 vanta materiali interni di alta qualità eseguiti con un alto livello di qualità e artigianalità:

  • Componenti in pelle tagliate a mano e tagliate a punto cucito con cuciture spesse.
  • Uso generoso del metallo reale.
  • Griglie per altoparlanti in acciaio inox con sistema audio Bose Performance Series.
  • Finiture in fibra di carbonio sui sedili sportivi GT2 e Competition.
  • La scelta tra vero alluminio o vera fibra di carbonio per placche per consolle e porte.

I clienti possono personalizzare la propria Corvette con diverse opzioni di personalizzazione: 

  • 12 colori esterni: Torch Red, Arctic White, Black, Blade Silver Metallic, Shadow Grey, Ceramic Matrix Grey, Long Beach Red, Elkhart Lake Blue e Sebring Orange – oltre a tre nuovi colori: Rapid Blue, Zeus Bronze e Accelerate Yellow.
  • Sei temi cromatici interni: Jet Black, Sky Cool Grey, Adrenaline Red, Natural / Natural Immerso, Two-Tone Blue e Morello Red.
  • Sei colori delle cinture: Nero, Blu, Naturale, Rosso Torcia, Giallo e Arancio.
  • Due pacchetti opzionali: giallo e rosso. Gli interni neri standard hanno cuciture Sky Cool Gray.

Tre opzioni di seduta:

  • GT1: uno stile sportivo che enfatizza il comfort fornendo un buon supporto per le la guida sportiva. Dispone di finiture in pelle Mulan, supporto lombare.
  • GT2 – una primizia per la Corvette, questi sedili hanno un aspetto ispirati alle corse con comfort per viaggi lunghi, grazie alla schiuma a doppia densità. Includono finiture in fibra di carbonio, inserti in pelle Napa, rinforzi in pelle Mulan, schienale nero verniciato, supporto lombare, oltre a riscaldamento e ventilazione.
  • Sport competizione – progettato per il pilota incentrato sulla pista, questi sedili includono rinforzi aggiuntivi, superfici di seduta in Napa e finiture in fibra di carbonio sul poggiatesta, riscaldamento e ventilazione, insieme a un nuovissimo tessuto resistente dalle prestazioni ispirato ai gilet in kevlar.

Progettata per essere una vera supercar per tutti i giorni
La struttura della Corvette è costruita attorno alla sua spina dorsale: il tunnel centrale. Ciò consente a una struttura leggera e rigida di fungere da base per il funzionamento ottimale del sistema di sospensione. L’auto ha una sensazione solida, connessa alla strada con vibrazioni minime ad alta velocità o lunghi viaggi.

La presenza dominante del tunnel offre molti vantaggi, tra cui:

  • Migliore rigidità torsionale con una sensazione solida e connessa sia su strada che su pista.
  • Ingresso / uscita eccezionale per un veicolo a motore centrale. 
  • Eccellente stabilità grazie al baricentro basso e massima maneggevolezza.
  • Presenza dell’iconico pannello del tetto rimovibile della Corvette, che può essere facilmente riposto nel bagagliaio posteriore.
  • Un vano portaoggetti anteriore che può contenere una borsa per laptop.
  • Disponibilità in entrambe le varianti di guida a sinistra e a destra: una novità per Corvette.

La nuovissima Corvette Stingray è costruita con l’uso di materiali misti, consentendo funzionalità come:

  • Una struttura principale solida, rigida e leggera di sei parti in alluminio pressofuso ad alta pressione, note anche come Bedford Six, prodotte da GM Powertrain a Bedford, nell’Indiana. Questi minimizzano il numero di giunti all’interno del veicolo, creando una struttura più rigida che aiuta la guida nei percorsi ricchi di curve.
  • Traversa del paraurti posteriore curvata in fibra di carbonio, per ridurre il peso.
  • Vasche e baule del bagagliaio anteriore e posteriore e cruscotto modellati da un “galleggiante” ultraleggero derivato dalla fibra di vetro e una resina brevettata. Il materiale è così leggero che può effettivamente galleggiare in acqua. 

Maneggevolezza: il divertimento alla guida come DNA
La Stingray è progettata per un comfort di guida superiore in autostrada e una guida ben bilanciata in pista.

L’architettura del motore centrale consente un sistema di sterzata diretto, rettilineo e rigido, insieme a un sistema di guida elettronica aggiornato, rendendo istantaneo il feeling con il telaio per il conducente.

La nuova posizione del sedile posiziona il baricentro della vettura vicino all’anca del guidatore, quindi la vettura gira letteralmente attorno al guidatore. Cambia completamente la percezione della gestione del veicolo e della reattività.

Altri aggiornamenti di guida e gestione includono:

  • Rapporto di sterzata migliorato da 16.25: 1 a 15.7: 1.
  • Nuovi freni eBoost più precisi e regolabili.
  • La prima applicazione per auto sportive del pneumatico per tutte le stagioni di Michelin, in grado di affrontare quasi 1G.
  • Sollevamento della sospensione anteriore che aumenta di circa 40 mm l’altezza da terra del paraurti anteriore in 2,8 secondi, proteggendo da urti, buche, passi carrai ripidi e altri disturbi della strada. Può funzionare a velocità fino a 30 km/h e può essere programmato per funzionare automaticamente tramite GPS e ricordare fino a 1.000 posizioni.
  • Launch control che aiutato dalla distribuzione del peso nel posteriore consente alla nuova Stingray di accelerare più rapidamente di qualsiasi altra Corvette della storia.
  • Z51 Performance Package, che introduce una serie di nuove tecnologie per la Stingray 2020:

• Sospensioni Performance regolabili manualmente. 
• Dischi dei freni più grandi con logo Z51 sulle pinze. 
• Raffreddamento migliorato. 
• Rapporto assale specifico.  
• Prese d’aria raffreddamento per i freni anteriori. 
• Impianto di scarico per alte prestazioni.

Il gioiello al centro
Il cuore della Stingray 2020 è il motore V8 da 6 litri di nuova generazione 6.2L Small Block della Chevy, l’unico V-8 aspirato nel segmento. Produrrà 495 cavalli di potenza (369 kW) e 470 lb-ft (637 Nm) di coppia se equipaggiato con lo scarico ad alte prestazioni: la potenza e la coppia più elevate di qualsiasi Corvette base.

La posizione bassa del gruppo propulsore consente un baricentro basso per una maneggevolezza ottimale. Forse il più grande aggiornamento si trova nel sistema di lubrificazione e ventilazione. Per la prima volta in assoluto la Stingray utilizzerà un sistema di lubrificazione a carter secco montato sul motore e tre pompe scavenger per migliorare le prestazioni della pista.

Durante la guida su pista, il volume dell’olio rimane elevato per evitare prestazioni ridotte. Il sistema di lubrificazione a carter secco dell’LT2 ha dovuto essere riprogettato per fornire prestazioni del motore eccezionali anche a livelli di accelerazione laterale superiori a 1G in tutte le direzioni.

Un leggero pannello in vetro da 3,2 mm di spessore sul portello posteriore consente ai proprietari di mostrare il motore. Questo pannello presenta un bordo di uscita a sbalzo per l’evacuazione del calore dal vano motore LT2.

L’LT2 di nuova generazione è abbinato alla prima trasmissione a doppia frizione a otto marce di Chevrolet, che offre cambi rapidissimi e un eccellente trasferimento di potenza. Questa trasmissione è progettata per offrire il meglio di entrambi i mondi: la sensazione di contatto diretto e vivace di un manuale e il comfort di guida di un automatico. La funzione di disinnesto consente anche al conducente di scollegare la frizione tenendo entrambi i paddle per una migliore gestione manuale.

I paddle consentono ai conducenti di scegliere una marcia specifica.

Il nuovo Small Block V-8 ha una curva di coppia ottimizzata per sfruttare i rapidi cambi del DCT, con una prima marcia molto corta per sfruttare la trazione aggiuntiva per  e per accelerare rapidamente. Le marce a rapporto corto da 2 a 6 mantengono il motore vicino al picco di potenza in pista. Settima de ottava marcia rendono più confortevole i viaggi di lunga distanza con un basso stress meccanico e un eccellente risparmio di carburante.

Il DCT non ha un collegamento meccanico tra la leva del cambio e la trasmissione. Il cambio elettrico della Corvette incorpora due levette per retro e Drive e i pulsanti per il parcheggio, folle e scalata manuale.


La nuovissima tecnologia migliora le prestazioni e l’usabilità
Le opzioni relative alla modalità di guida sono state ampliate da quattro a sei, consentendo ai conducenti di modificare la sensibilità delle loro Corvette secondo le loro preferenze personali. Rimangono le conosciute modalità Meteo, Tour, Sport e Track e  due nuove modalità:

  • MyMode, un’impostazione configurabile per lo stile di guida preferito.
  • La modalità Z, che prende il nome dai famosi pacchetti di prestazioni Corvette Z06, ZR1 e Z51, viene attivata tramite un pulsante “Z” sul volante. Questa è una modalità monouso che porta le configurazioni MyMode a fare un ulteriore passo avanti, consentendo ai guidatori di regolare anche il motore e la trasmissione.

Altre nuove funzionalità tecnologiche includono:

  • Il sistema di infotainment di nuova generazione Corvette più veloce e più semplice, con un display a risoluzione più elevata.
  • Accoppiamento Bluetooth one-touch di tipo Chevy con Near Field Communication.
  • Ricarica senza fili.
  • Riconoscimento vocale.
  • Miglioramento del traffico in tempo reale.
  • Un nuovo display per gli strumenti personalizzabile da 12 pollici adattato a tutte le sei modalità di guida.

Le nuove caratteristiche includono:

  • Memoria sedile conducente e passeggero.
  • Volante riscaldato
  • L’avviso di riempimento pneumatico avverte quando il pneumatico incontra la pressione massima.
  • Due nuovi sistemi audio Bose: un sistema premium standard a 10 altoparlanti e un sistema Bose Performance Series a 14 altoparlanti. Le griglie degli altoparlanti sono integrate nel rivestimento della porta inferiore per un look raffinato che aiuta anche a proteggere dai danni causati dalle calzature.
  • Performance Recorder all’avanguardia nel settore, uno strumento avanzato di analisi di guida aggiornato con una videocamera ad alta risoluzione e una nuova interfaccia utente all’interno del veicolo. I clienti possono registrare sia percorsi su circuito che su strada da punto a punto. Il PDR può essere impostato per la registrazione automatica come una dash cam che avvia una registrazione ogni volta che la corvetta è in marcia o configurata per avviarsi solo quando l’auto è impostata sulla modalità Valet.

In America il prezzo della Corvette sarà come da tradizione molto conveniente e partirà dai 60.000 $

La Chevrolet Corvette Stingray 2020 entrerà in produzione presso lo stabilimento GM Bowling Green alla fine del 2019. 

Chevrolet Corvette Stingray

Chevrolet Corvette Stingray

2020 CHEVROLET CORVETTE STINGRAY SPECIFICHE PRELIMINARI

Chevrolet Corvette Stingray MOTORE

Genere: LT2 6.2L V8 VVT con iniezione diretta e gestione del combustibile attivo (disattivazione cilindro)
Alesaggio e corsa
(in / mm):
4,06 x 3,62 / 103,25 x 92
Materiale del blocco: Alluminio fuso A319-T7 con canne cilindri in ghisa e cappucci portacuscinetti nodulari
Sistema di lubrificazione: Tipo a carter secco (capacità di 7,5 qt); include il raffreddamento del pistone a spruzzo d’olio
Tipo di olio: Dexos 2 0W40 sintetico
Materiale della testa del cilindro: 319-T7 fusione di alluminio
Volume della camera di combustione: 59cc
Rapporto di compressione: 11.5: 1
valvetrain: Valvola aerea, due valvole per cilindro; fasatura variabile a doppia parità.
Dimensione valvola (in / mm): 2.13 / 54 vuoto (immissione) e 1.59 / 40.4 sodio pieno (scarico)
Consegna di carburante: Iniezione diretta con Active Fuel Management: Pressione massima: 2,175 psi (15 Mpa / 150 bar)
Ordine di cottura: 1-8-7-2-6-5-4-3 (tutti i cilindri); 1-7-6-4 (con disattivazione)
Corpo farfallato: Singolo foro 87mm (elettronico)
ECU: GM E99 (elaborazione a 32 bit)
Potenza
(hp / kW @ rpm):
Certificato SAE a 495/369 a 6450 giri / min (con scarico delle prestazioni)
Coppia
(lb.-ft./ Nm @ rpm):
Certificato SAE a 470/637 @ 5150 giri / min (con scarico delle prestazioni)

 

Chevrolet Corvette Stingray TRASMISSIONE E ASSE

Genere: Doppia frizione M1L a 8 velocità (DCT)

 

Chevrolet Corvette Stingray TELAIO E SOSPENSIONE

Sospensioni anteriori: Bracci trasversali a braccio corto / lungo (SLA), tomaia in alluminio forgiato e bracci inferiori inferiori in fusione di alluminio; ammortizzatori monotubo (46mm /); Magnetic Selective Ride Control 4.0 disponibile su Z51. È disponibile un sollevatore anteriore regolabile con memoria
Sospensione posteriore: Bracci trasversali a braccio corto / lungo (SLA), tomaia in alluminio forgiato e bracci inferiori inferiori in fusione di alluminio; barra stabilizzatrice ad azione diretta; ammortizzatori monotubo (46mm); Magnetic Selective Ride Control 4.0 disponibile con Z51
Tipo di sterzo: Rack / pignone a rapporto variabile Bosch / ZF con servosterzo elettrico; include Active Steer Stops con disponibile Magnetic Ride Control 4.0
Rapporto di guida: 15,7: 1
Cerchio di svolta
(piedi / piedi):
11,6 m (std.)
11,1 m (con FE4 Magnetic Ride Control)
Tipo di freno: Dischi anteriori e posteriori assistiti da E-boost con pinze anteriori Brembo a quattro pistoncini / due pezzi e pinze posteriori a quattro pistoncini / monoblocco
Con Z51 – Dischi anteriori e posteriori con E-boost con pinza monoblocco Brembo a quattro pistoni anteriore e posteriore
Dimensione del rotore del freno
(in / mm):
Anteriore: 12,6 x 1,18 (321 x 30)
Anteriore: 13,3 x 1,18 (345 x 30) – con Z51
Posteriore: 13,6 x 1,02 (339 x 26)
Posteriore: 13,8 x 1,06 (350 x 27) – con Z51
Dimensioni della ruota: Anteriore: 19 pollici x 8,5 pollici (con bullone da 5 x 120 mm)
Posteriore: 20 pollici x 11 pollici (con bullone da 5 x 120 mm)
Tipo e dimensioni della gomma: Pastinaca: Michelin Pilot Sport ALS
Stingray con Z51: Michelin Pilot Sport 4S
Anteriore: 245 / 35ZR19
Posteriore: 305 / 30ZR20

 

DIMENSIONI ESTERNE

Interasse
(pollici / mm):
107.2 / 2722
Lunghezza complessiva
(in. / Mm):
182.3 / 4630
Larghezza complessiva
(in. / Mm):
76,1 / 1934
Altezza totale
(in. / Mm):
48.6 / 1234
Traccia (in. Mm): (anteriore) 64.9 / 1648
(posteriore) 62.4 / 1586

 

DIMENSIONI INTERNE

Altezza libera (in. / Mm): 37.9 / 962
Spazio per le gambe (in. / Mm): 42.8 / 1086
Spalla
(in. / Mm):
54.4 / 1381
Hip Room (in. / Mm): 52.0 / 1321

 

PESI E CAPACITÀ

Peso a secco
(lb./kg):
3366/1530
Volume di carico
(cu. Ft. / ​​L) ^:
12.6 / 356.8

^ Carico e capacità di carico limitati dal peso e dalla distribuzione.


title : Chevrolet Corvette Stingray
updated : Luglio 19th, 2019
updated_iso8601 : 2019-07-19T09:17:06+02:00
author : Ale Marino