Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com Toyota C-HR - WorldWide Automotive News - Driveandride.com
Featured Video Play Icon

Toyota C-HR


Motostorm: abbigliamento ed accessori moto

Toyota C-HRIl nuovo Toyota C-HR, la cui sigla significa «Coupé High Rider», si distingue nettamente dal resto della gamma Toyota. Il suo design originale conferisce un nuovo dinamismo e una nuova personalità al segmento C-SUV. Le forme stilistiche degli angoli unite ad archi passaruota che ne aumentano l’imponenza su strada conferiscono alla carrozzeria una struttura di base a forma di diamante. Lungo 4,360 mm, largo 1,795 mm, alto 1,555 mm (nelle varianti Hybrid) e con un passo di 2,640 mm, il CHR mantiene stretta assonanza con le linee del prototipo originale svelato in anteprima al Salone di Parigi 2014. Il suo frontale e il suo posteriore, disponibili a scelta con gruppi ottici a tecnica a LED, sono caratterizzati da una firma luminosa molto espressiva. La linea del tetto che sfocia nello spoiler posteriore nonché le maniglie delle porte posteriori integrate nel montante C conferiscono al cinque porte il look di un coupé tre porte.

Straordinario design dell’abitacolo di grande qualità
Il nuovo concetto «Sensual Tech» Toyota unisce funzionalità high-tech a uno stile moderno, caratterizzato da una sensazione di spazio molto ariosa. L’interfaccia utente della piattaforma di navigazione multimedia sul grande schermo tattile da otto pollici è leggermente orientata verso il conducente ed è ergonomicamente ottimizzata. In tal modo tutti i comandi sono perfettamente a portata di mano.
Per l’intero abitacolo sono disponibili tre diversi schemi di colori a scelta: grigio scuro, nero-blu nonché nero-marrone. La forma a diamante della carrozzeria è inoltre ripresa nell’abitacolo. Diversi interruttori, le finiture nei rivestimenti delle porte e addirittura le lancette degli strumenti hanno una forma simile. Vi sono inoltre tre tipi diversi di rivestimenti: una struttura tipo pelle per le superfici generiche , una morbida zigrinatura in stile pelle Nappa per le superfici di maggior contatto e una zigrinatura tecnica per gli elementi funzionali come gli interruttori. Gli elementi decorativi sono in vernice pianoforte nera con applicazioni in argento opaco.

Equipaggiamenti che entusiasmano anche i clienti più esigenti
Dal profilo del comfort, del design e della sicurezza, il nuovo gioiello Toyota è al top della tecnica. I clienti beneficiano tra l’altro di un volante riscaldabile, del sistema Smart-Start, vetri tinti dietro, assistenza al parcheggio SIPA, cerchi in lega leggera da 18 pollici e di vernice metallizzata bi-colore, in funzione dell’allestimento scelto: Active, Comfort, Style e Premium.
Inoltre il pacchetto di sicurezza Toyota Safety Sense è di serie già dalla versione di base. Comprende il sistema pre-collisione con rilevamento pedoni, l’assistenza al mantenimento di corsia, i fari abbaglianti automatici nonché l’allerta stanchezza. Dalla versione Comfort sono disponibili anche il riconoscimento segnali stradali nonché l’allerta traffico trasversale, incluso il visualizzatore dell’angolo morto.

Propulsori altamente moderni per tutte le esigenze
Il nuovo Toyota C-HR è proposto con turbomotore a benzina 1,2 l nonché con un propulsore ibrido da 1,8 l. Quest’ultimo, lanciato con la quarta generazione Prius, vanta delle emissioni di CO2 molto basse, pari a 86 g/km. Pertanto la variante Hybrid si accontenta di soli 3,8 per 100 chilometri. È un’efficienza che il potente motore da 122 CV / 90 kW riesce a conseguire, grazie alla rivisitazione del motore termico che con un rendimento termico del 40 percento raggiuge valori in odor di record. Va segnalato inoltre che determinati componenti del più recente sistema ibrido sono stati alleggeriti e resi più compatti.

Il crossover è disponibile in alternativa anche con un turbo benzina che il costruttore giapponese ha montato per la prima volta nella Auris. Dotato di una potente di 116 CV / 85 kW e di una coppia massima di 185 Nm è disponibile a scelta con cambio manuale a sei marce oppure con un cambio automatico a variazione continua. La trasmissione automatica è abbinata a tutte le versioni a trazione integrale. Il turbo 1,2 litri del Toyota C-HR ha un consumo medio di 5,9 litri per 100 chilometri, che sfocia in emissioni di CO2 di 135 g/km.

Il suono di una sala da concerto
Per il nuovo Toyota C-HR è disponibile in opzione un sistema audio di lusso JBL appositamente concepito per quest’auto. Comprende un amplificatore a otto canali con una potenza di 576 Watt e nove altoparlanti, tra cui due guide d’onda acustiche JBL brevettate di recente, note anche come «tweeter a tromba». È dotato inoltre di due diffusori per toni medi da 80 millimetri ad ampia dispersione nonché di due diffusori per toni bassi da 17 centimetri posizionati davanti. Sul retro sono presenti due altoparlanti full-range da 15 centimetri e un sub-woofer da 19 cm, sistemato in un box bass reflex da 10 litri.
La oltre ventennale partnership tra Toyota e JBL è stata sempre progressivamente ampliata. Entrambe le aziende condividono massimi obiettivi qualitativi che si riflettono senza compromessi nel sistema audio di lusso appositamente progettato per il Toyota C-HR.


title : Toyota C-HR
updated : dicembre 21st, 2016
author : Ale Marino