Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level - Worldwide Automotive News - Driveandride.com

Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level



Il design degli interni: lusso moderno
Grazie alle numerose innovazioni, la nuova Mercedes-Benz Classe E compie un grande salto nel futuro dell’automobile. Il Marchio della Stella apre a nuovi orizzonti, in particolare per quanto riguarda la configurazione degli interni. L’abitacolo si distingue oggi per il doppio display ad alta risoluzione di nuova generazione, che sembra fluttuare nello spazio. Ciascun display misura 12,3”. Inoltre, i tasti al volante sensibili al tocco (touch control) fanno il loro debuttano nel mondo dell’automobile. Grazie a questi comandi è possibile gestire tutte le funzioni dell’infotainment semplicemente tramite movimenti delle dita, senza quindi dover togliere la mani dal volante. L’offerta è completata dalla nuova grafica intelligente con visualizzazione ed animazioni ad alta risoluzione e logica di comando più semplice, per un’esperienza di guida completamente nuova. Inediti anche gli interni della nuova Classe E, che si distinguono per l’elevata spaziosità e l’uso di materiali pregiati, e sono caratterizzati da linee particolarmente sensuali.

“Con gli interni della nuova Classe E abbiamo reinterpretato il lusso moderno”, ha dichiarato Hartmut Sinkwitz, Responsabile Interior Design. “Abbiamo creato interni spaziosi ed intelligenti, ispirandoci alla filosofia del design Mercedes-Benz che vede l’uso di linee essenziali e sensuali, dando vita ad un’esperienza particolarmente emozionante per guidatore e passeggeri grazie a numerose innovazioni tecnologiche e pregiati allestimenti. La Classe E definisce così nuovi standard nella classe business, ma non solo. Oltre ad essere una perfetta postazione di lavoro e uno spazio privato, la vettura diventa infatti anche un ottimo ‘third place’, ovvero un ambiente in cui i passeggeri possono vivere il lusso moderno.”

Doppio display di grandi dimensioni e personalizzabile

Nell’abitacolo ricco ed orientato al comfort della nuova Classe E, l’occhio è subito catturato dai due display, ognuno con diagonale di 31,2 cm (12,3”) ed una risoluzione di 1.920 x 720 pixel. I due elementi si fondono visivamente dando vita ad un cockpit in widescreen. Grazie alla loro posizione centrale, inoltre, sottolineano lo sviluppo orizzontale degli interni della nuova Classe E. Questo cockpit in widescreen comprende un display di grandi dimensioni con strumenti virtuali nel campo visivo del guidatore ed un display centrale sopra la consolle. Grazie al vetro protettivo in comune sembra di essere seduti di fronte ad un moderno schermo piatto. Il design dello schermo della strumentazione in widescreen consente al guidatore di scegliere autonomamente fra tre diversi stili: ‘Classic’, Sport’ e ‘Progressive’.

 La strumentazione in widescreen è disponibile a richiesta con COMAND Online. Il modello di accesso della nuova Classe E unisce due strumenti circolari tubolari ed un display a colori combinato da 17,8 cm (con una risoluzione di 1.000 x 600 pixel) a un display centrale da 21,3 cm (risoluzione: 960 x 540 pixel). Gli strumenti circolari, la strumentazione ed il display centrale sono installati in una struttura comune con effetto vernice lucida.

Le indicazioni che vengono visualizzate sul display centrale possono essere personalizzate dal guidatore in base alle proprie esigenze. Ad eccezione delle mappe usate per la navigazione, che occupano sempre l’intero schermo, le immagini del display centrale del COMAND Online sono suddivise tra un’area principale per grafici informativi ed animazioni (2/ 3 dello schermo, a destra) ed una supplementare (che occupa 1/ 3 dello schermo, a sinistra).

Di notte, si può scegliere di retroilluminare il display con luci soffuse multicolore. Il cockpit in widescreen sembra così fluttuare nell’abitacolo.

Touch control: comandi tramite movimenti delle dita

Un’altra innovazione a bordo della nuova Classe E è rappresentata dai pulsanti touch control integrati nelle razze del volante multifunzione: una novità assoluta in ambito automobilistico. Al pari dello schermo di uno smartphone, questi comandi sono sensibili al tocco e reagiscono quindi ai movimenti orizzontali e verticale delle dita. Così il guidatore può gestire tutte le funzioni del sistema infotainment con la massima semplicità, in modo logico ed intuitivo, proprio come farebbe con uno smartphone, senza togliere le mani dal volante. Premendo i pulsanti touch control si attiva la funzione selezionata con il movimento del dito. Altri quattro tasti per ogni pannello comandi consentono di controllare funzioni note come la regolazione del volume o l’utilizzo del telefono.

Un’altra possibilità di inserimento è offerta dal touchpad nella consolle centrale, già disponibile a bordo della Classe C. Grazie a questo elemento, è possibile anche gestire tutte le funzioni tramite gesti fatti con uno o più dita (multitouch). Il touchpad riconosce anche la scrittura a mano di lettere, numeri e caratteri speciali. Il sistema legge a voce alta i caratteri così identificati. È quindi possibile immettere comandi senza dover distogliere lo sguardo dalla strada. La funzione di riconoscimento della presenza della mano sulla base aumenta inoltre la sicurezza di comando, evitando immissioni involontarie. Dietro la superficie touch si trovano tre tasti sensibili al tocco, con cui è possibile comandare importanti funzioni in modo semplice e diretto (indietro, passaggio al menu Preferiti, menu breve audio). Oltre ai pulsanti touch control ed al touchpad, il guidatore può utilizzare il controller COMAND ed il comando vocale VOICETRONIC per gestire il sistema infotainment. Chi siede al volante può dunque scegliere la modalità preferita in ogni momento. Per comandare la nuova Classe E, sono inoltre disponibili tasti diretti (ad esempio, per regolare il climatizzatore) e, per la prima volta, l’accensione e lo spegnimento più semplici di determinati sistemi di assistenza alla guida. In fase di configurazione degli elementi di comando e visualizzazione, si è cercato non solo di riunire gli elementi di comando della vettura seguendo criteri di forma e contenuto, ma anche di valorizzarli e sottolinearli. Le superfici metalliche degli interruttori e gli elementi di comando in vero metallo sono particolarmente pregiati. Grazie alle eleganti strutture dal look metallizzato, alcune della quali con verniciatura ad effetto, ogni singolo elemento di comando della vettura evidenzia l’amore per i dettagli sul piano sia delle sensazioni al tatto, sia dell’acustica.

 

Una nuova esperienza di comando

Sviluppando la nuova logica di comando e visualizzazione, si è prestata la massima attenzione a combinare un utilizzo intuitivo ad un design di grande forza espressiva sul piano funzionale ed allo stesso tempo accattivante. Il risultato è una nuova esperienza di comando con visualizzazioni ed animazioni ad alta risoluzione per gli occupanti della Classe E. In particolare, gli sviluppatori si sono concentrati sull’uso di nuove tecniche di rappresentazione e visualizzazione che permettono al guidatore di registrare e ‘sperimentare’ le informazioni in modo più semplice e, quindi, intuitivo. Ad esempio, le rappresentazioni animate mostrano il funzionamento dei sistemi di assistenza o di DYNAMIC SELECT. L’indicazione ECO nella strumentazione, anch’essa con grafica animata, aiuta invece a risparmiare carburante durante la marcia.

Dietro alla nuova estetica si nascondono poi strutture dei menu nuove ed intuitive, che rendono più semplice l’impostazione delle funzioni ed in molti casi portano al risultato desiderato in modo più efficiente ed appropriato alla situazione. In fase di sviluppo si è cercato di realizzare una configurazione ergonomica ed intuitiva per il guidatore.

L’esperienza per l’utente e la connettività rivestono un’importanza sempre maggiore. Per questo, Mercedes-Benz ha dato vita a due nuovi reparti per il futuro digitale: ‘Digital Graphic & Corporate Design’ e ‘User Interaction’. Questi centri sono strettamente collegati in rete in modo da sviluppare soluzioni di comando e visualizzazione (in altre parole, l’interfaccia utente) per le vetture di oggi e di domani. Oltre ad essere una perfetta postazione di lavoro e uno spazio privato, l’abitacolo della vettura diventa così sempre più un ‘third place’, cioè un ambiente in cui i passeggeri possono vivere il lusso moderno. Con il nuovo reparto, Daimler risponde al trend globale della ‘Digital & Connected Life’ e, quindi, alla rapida diffusione della digitalizzazione in tutti gli ambiti della vita.

Gli interni come espressione di emozioni ed intelligenza

Grazie al design che mira a sottolineare la spaziosità, gli interni della nuova
Classe E coniugano l’eleganza del segmento di lusso e la sofisticata eleganza della Classe C. Il linguaggio stilistico della nuova berlina business si distingue per l’interazione tra robusti elementi solidi con superfici scolpite ed ampi settori di comando e visualizzazione all’avanguardia dal design essenziale. Così la forma diventa espressione dell’emozione e dell’intelligenza, un approccio unico e ricco di contrasti che riflette alla perfezione la filosofia della ‘purezza sensuale’.

Con la sua forma elegantemente arcuata e le sue linee sinuose, l’inserto orizzontale nella parte inferiore del pannello strumenti sottolinea, sotto il profilo visivo, la spaziosità caratterizzata da una pacatezza formale. Il cosiddetto ‘wrap-around’, l’effetto avvolgente che rappresenta il proseguimento del movimento ad onda dei rivestimenti delle porte, enfatizza anch’esso lo sviluppo orizzontale del modello con forme arcuate senza tempo. Si tratta di un elemento caratteristico del design delle berline del Marchio della Stella: dalla Classe C alla Classe S. Quattro bocchette di aerazione tonde come quelle presenti sulla Classe S rendono ben evidente come la Classe E sia molto affine al segmento delle auto di lusso.

Sopra l’inserto, posto in basso, è situato un elemento solido separato ed indipendente dal design grintoso e sportivo, grazie al quale la parte superiore del pannello strumenti sembra fluttuare nello spazio. Davanti alla parte superiore del pannello strumenti, in posizione separata ma comunque ben integrata, si trova il display in widescreen. Lo schermo ad alta risoluzione, ultrapiatto e rivestito completamente in vetro lucido, vanta una qualità senza pari. Gli interni acquisiscono così un tocco di modernità all’avanguardia, che crea un bel contrasto tra il design innovativo degli ultimi ritrovati in fatto di elettronica di consumo e l’eleganza classica degli interni dell’automobile. Gli interni della nuova Classe E si distinguono, da un lato, per il linguaggio delle forme in grado di suscitare emozioni forti e, dall’altro, per l’architettura intelligente e gli elementi di comando e visualizzazione innovativi. Rappresentano, così, la sintesi perfetta tra due aspetti che sembrano essere diametralmente opposti: emozione ed intelligenza.

Per la nuova Classe E sono disponibili due consolle centrali diverse a seconda della variante di cambio presente a bordo. Le vetture con cambio automatico vantano una consolle centrale continua che si collega alla plancia grazie ad un pannello di comando con tecnologia ‘black panel’; questo elemento di collegamento ha una linea ascendente che esprime dinamicità ed occupa una posizione alta, aggiungendo un tocco di sportività in più al modello. Anche altri elementi di comando, come quelli nelle porte, sono realizzati nella tecnologia ‘black panel’. Due elementi decorativi separati danno invece vita alla seconda variante di consolle centrale, quella presente a bordo delle vetture con cambio manuale.

 

Design intelligente dei materiali

L’uso di materiali pregiati plasma lo stile sportivo ed elegante degli interni. A bordo della vettura sono impiegati, tra gli altri, legni a pori aperti dalle linee sinuose che richiamano quelli usati per gli yacht, con una moderna reinterpretazione degli intarsi, e tessuto metallico di nuova concezione. Su alcune linee di allestimento selezionate sono adottati materiali autentici anche per le porte rivestite in pelle e la linea di cintura. Come sempre nei modelli Mercedes-Benz, la qualità è resa visibile e tangibile dall’attenzione data anche al più piccolo dettaglio e dalla precisa fattura artigianale. Anche la gamma di materiali e colori è stata composta con la massima cura e comprende diverse tonalità di marrone, tra cui nuove combinazioni come marrone/macchiato o saddle brown/macchiato. È così possibile dare un’impronta personale all’abitacolo.

Illuminazione a 64 colori

L’illuminazione dell’abitacolo è realizzata esclusivamente in tecnica a LED, che garantisce lunga durata delle luci e basso consumo. Lo stesso vale anche per le luci soffuse interne ampliate, disponibili a richiesta. Si può scegliere tra ben 64 colori, per la massima personalizzazione. L’illuminazione evidenzia, per esempio, gli inserti, il display centrale, lo scomparto anteriore sulla consolle centrale, gli incavi delle maniglie, le tasche delle porte, i vani piedi anteriori e posteriori, la consolle sul tetto, gli elementi triangolari degli specchi ed i tweeter (se la vettura è dotata di impianto audio High-End 3D-Surround di Burmester®).

Sedili di prima classe

 

Nella nuova Classe E, lo sguardo è catturato anche dai sedili che, grazie alla conformazione che abbraccia il corpo, regalano un’ergonomia superiore, unendo così la massima idoneità ai viaggi lunghi, tipica della Casa di Stoccarda, ad un’estetica sofisticata e sportiva. I sedili variano a seconda della linea di allestimento:

  • Già la versione base in tessuto sottolinea l’ambiente lussuoso della nuova Classe E.

  • I sedili sportivi dal profilo sagomato disponibili per la linea AVANTGARDE, imbastiti trasversalmente nella parte centrale, enfatizzano la sportività grazie all’ottimo supporto laterale ed alla ventilazione a livello dello schienale.

  • Il sedile della linea AMG, di nuovo sviluppo, colpisce per il design più sportivo dello schienale, con fianchetti estremamente sportivi ed ampia sezione per le spalle che garantiscono un migliore supporto laterale.

  • Per la linea EXCLUSIVE sono disponibili sedili con parti centrali imbastite longitudinalmente, in colore abbinato al resto del sedile, nella combinazione tessuto/pelle e in pelle Nappa.

Si può poi optare per i sedili designo con design a rombi, che vantano una traforatura simile a quella presente a bordo della Classe S ed il migliore sostegno laterale tipico dei sedili sportivi.

Suono 3D: proprio come in una sala concerti

Sulla nuova Classe E, il sistema Frontbass di serie assicura un’esperienza d’ascolto senza precedenti. Questo sistema utilizza il volume delle traverse e dei longheroni longitudinali della scocca come cassa di risonanza per gli altoparlanti dei bassi. Se questo sistema viene abbinato all’impianto audio High-End 3D-Surround di Burmester® (a richiesta), i passeggeri potranno vivere un’esperienza unica, con un’acustica che richiama da vicino quella delle sale concerti. Il nuovo impianto audio High-End 3D-Surround di seconda generazione (la prima è disponibile per la Classe S) di Burmester® utilizza quattro altoparlanti nel tetto: due nella zona anteriore e due in quella posteriore. Grazie a questa configurazione le riflessioni, che nelle sale concerti provengono dal soffitto, sono incorporate nello stesso modo autentico nel design acustico della Classe E. Altri impianti audio 3D non impiegano invece altoparlanti nel tetto e simulano il suono stereofonico solo tramite algoritmi corrispondenti.

Oltre alla regolazione 3D-Surround, si può scegliere tra altre quattro preimpostazioni per venire incontro a qualsiasi esigenza ed esprimere tutte le potenzialità di ogni sorgente sonora:

  • Pure: riproduzione audiofila del suono senza altri effetti per ascoltare la propria musica preferita senza alcuna alterazione

  • Live: straordinario sound dinamico che richiama da vicino la musica live

  • Easy Listening: il suono rimane in sottofondo, modalità adatta per un ascolto prolungato senza stress

  • Surround: suono surround virtuale

  • 3D-Surround: per un’esperienza di ascolto tridimensionale grazie agli altoparlanti integrati nel tetto della vettura

Dal punto di vista tecnico, l’impianto audio High-End 3D-Surround di Burmester® utilizza 23 altoparlanti high-end con membrane in tessuto di fibra di vetro per garantire un’elevata stabilità di livello, un peso ridotto ed una maggiore potenza. Gli altoparlanti nel tetto, piccoli e piatti, sono stati sviluppati appositamente per lo scopo e diffondono il suono anche in larghezza. Il pacchetto degli altoparlanti comprende un bass box da 25 litri con amplificatore da 400 watt dedicato nel bagagliaio, due altoparlanti per toni bassi e medi nelle porte anteriori e sette altoparlanti per toni medi e tweeter ad anello radiante in alluminio per una risoluzione precisa del suono. Oltre a diffondere musica, i tweeter negli elementi triangolari anteriori degli specchi sono bellissimi oggetti di design. All’accensione dell’impianto audio, infatti, fuoriescono ruotando dagli elementi triangolari ed assumono così la migliore posizione per diffondere il suono. Le luci soffuse interne li trasformano poi in un dettaglio particolarmente accattivante sotto il profilo visivo. Due amplificatori con una potenza totale di 1450 watt regolano tutti gli altoparlanti individualmente tramite canali separati e separatori di frequenze attivi.

Anche l’amplificatore digitale combinato con quello analogico assicura un’esperienza d’ascolto che non conosce eguali. Grazie alla tecnologia analogica, il suono risulta caldo, rotondo e pieno, mentre la tecnologia digitale utilizza un alimentatore separato per regalare picchi di impulso alti, rendendo così possibile un’elevata dinamicità di toni alti e bassi. Il suono viene orientato in modo ottimale per ogni singola posizione del sedile tramite il cosiddetto ‘VIP Setting’, proprio come a bordo della Classe S.

 

Fari di nuova concezione

Anche i fari della Classe E sono espressione d’intelligenza. Un elemento caratteristico è rappresentato dal doppio ‘sopracciglio’ delle luci anteriori reinterpretate. Il frontale si distingue per i pronunciati fari racchiusi da un’unica lente trasparente. I proiettori LED High Performance (a richiesta) aggiungono un tocco sofisticato e, grazie alla doppia luce ed a dettagli modellati con precisione, regalano alla berlina un design inconfondibile anche di giorno.

Altro tratto peculiare è rappresentato dall’integrazione del design, tipico del Marchio, nei fari MULTIBEAM LED. Questi ultimi seguono il profilo interno, evidenziando indicatori di direzione, funzione Coming Home, luci di posizione e luci diurne in modo del tutto originale. I modelli Mercedes-Benz sono così ben riconoscibili sia di notte, sia di giorno, distinguendosi dalle altre vetture sotto il profilo visivo. Una lente di copertura in policarbonato chiaro con rivestimento antigraffio racchiude tutte le funzioni dei fari. I bordi sono invece di colore nero, al pari di altri dettagli di design. Questo accorgimento accentua la qualità dei proiettori e regala profondità.

Tecnologia MULTIBEAM LED ad alta risoluzione

La Classe E è disponibile a richiesta con fari MULTIBEAM LED con sistema ILS (Intelligent Light System) e sistema di assistenza abbaglianti adattivo Plus. I fari MULTIBEAM LED sono subito riconoscibili ed aggiungono alla vettura nuovi dettagli estetici grazie ai fasci di luce ad accensione passiva. Questi fasci disegnano il contorno delle luci di marcia diurna e di posizione dalla forma a torcia tipica della Classe E, oltre a sottolineare con luce blu anche gli anabbaglianti e gli abbaglianti regalando alla vettura un’estetica accattivante. Tutto questo rende inconfondibile il design delle luci della Classe E dotata di fari MULTIBEAM LED.

Questa estetica peculiare denota anche il nuovo livello raggiunto dalla tecnologia dei fari. Ognuno dei fari MULTIBEAM LED comprende infatti 84 LED ad alte prestazioni ad azionamento autonomo. In questo modo, i proiettori sono in grado di illuminare automaticamente il fondo stradale e distribuire la luce chiara e precisa con la massima esattezza, come mai prima d’ora, senza abbagliare gli altri utenti della strada.

Per quanto riguarda il numero di pixel dei fari a LED, vale lo stesso discorso dei pixel degli schermi: quanto più numerosi sono i punti dell’immagine ad azionamento singolo, tanto maggiore è la risoluzione e, quindi, la precisione con cui viene raffigurata l’immagine. Allo stesso tempo, un numero elevato di pixel rende possibile una più alta dinamicità nella rappresentazione. Si percepiscono, così, immagini più precise e brillanti. Il nuovo livello raggiunto dalla precisione nella distribuzione della luce permette, inoltre, di utilizzare più a lungo gli abbaglianti parziali, aumentando contemporaneamente la sicurezza, perché il fondo stradale è illuminato meglio. Rispetto ai normali sistemi disponibili sul mercato, i fari MULTIBEAM LED negli abbaglianti parziali sono fino a 2,5 volte più luminosi.

Nuove funzioni che aumentano la sicurezza

Grazie alla distribuzione della luce ad alta risoluzione configurabile liberamente, tutte le funzioni dell’Intelligent Light System per gli anabbaglianti e gli abbaglianti sono realizzate in modo puramente digitale. Per la prima volta al mondo, la funzione dei fari attivi dinamici è attuata esclusivamente con elementi elettronici. Sono inoltre possibili numerose nuove funzioni di illuminazione adattiva, che rendono la guida di notte più sicura non solo per il guidatore, ma anche per gli altri utenti della strada. Tra le novità, ad esempio, la funzione Adverse Weather Light di nuovo sviluppo, la funzione City Light e l’illuminazione degli incroci basata sul sistema di navigazione.

 

Polvere di stelle al posteriore

Un altro tratto distintivo della Nuova Classe E è rappresentato dai gruppi ottici posteriori singoli. La luce di coda che richiama la forma di una torcia domina il contorno dei gruppi ottici posteriori, sottolineando anche di notte la forma caratteristica delle luci posteriori e migliorando allo stesso tempo anche la sicurezza.

I gruppi ottici posteriori disponibili a richiesta creano un effetto particolarmente innovativo ed accattivante, che ricorda da vicino la polvere di stelle, la via lattea o il bagliore del motore di un jet. Questo effetto ‘stardust’ è dovuto a numerosi riflettori, minuscoli ed irregolari, nel vetro di diffusione della luce di coda. Questi cosiddetti riflettori lambertiani creano una superficie molto omogenea e brillante. L’equipaggiamento a richiesta del gruppo ottico posteriore è realizzato completamente in tecnica a LED.

Le luci posteriori di nuova concezione risplendono anche sotto il profilo della sicurezza. Ad esempio, le luci di stop vengono illuminate di luce più o meno chiara di giorno e di notte rispettando le norme di legge in vigore (funzionalità Multi-level). Inoltre, gli indicatori di direzione, dotati anch’essi di funzionalità Multi-level, si trovano nella porzione inferiore dei gruppi ottici posteriori, abbracciandoli per l’intera larghezza.


title : Nuova Mercedes-Benz Classe E: next level
updated : novembre 6th, 2016
author : Ale Marino
Pneumatici prezzi montaggio incluso