Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella - Worldwide Automotive News - Driveandride.com

Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella

Con ‘Generation EQ’ Mercedes-Benz punta decisa al futuro della mobilità. Questa affascinante concept car, ispirata nelle forme ad un SUV Coupé sportivo, anticipa una nuova generazione di vetture a trazione elettrica a batteria. Il design sportivo, caratterizzato da un  dinamico ‘electro look’, rimanda alla potenza della trazione elettrica: i due motori elettrici con cui è alimentata offrono, infatti, ben 300 kW, grazie a componenti della batteria modulabili. La trazione integrale permanente contribuisce all’’elevata dinamica di marcia. Con un’autonomia di 500 chilometri e i classici punti di forza Mercedes (sicurezza, comfort, funzionalità e connettività) ‘Generation EQ’ risponde alle esigenze di una mobilità moderna e sostenibile. Anche negli interni offrono soluzioni innovative, tra cui un abitacolo completamente nuovo. ‘Generation EQ’, che debutta in anteprima al Salone dell’Automobile di Parigi, è anche il primo prodotto EQ, il nuovo marchio di Mercedes-Benz che ruota intorno alla mobilità elettrica. EQ sta per ‘Electric Intelligence’ e concilia i valori Mercedes-Benz, ‘emozione e intelligenza’.
 “Per Mercedes-Benz, la mobilità Mercedes-Benz del futuro si basa su quattro valori: connettività, guida autonoma, condivisione ed elettricità. In altre parole è Connected, Autonomous, Shared ed Electric. ‘Generation EQ’ è tutto questo”, ha dichiarato il Dr. Dieter Zetsche, Presidente del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile di Mercedes-Benz Cars. “Le automobili a emissioni zero sono il futuro. Il nostro nuovo marchio EQ va ben oltre l’automobile elettrica e racchiude un ampio ventaglio di servizi, tecnologie e innovazioni che ruotano intorno al mondo della mobilità elettrica.”

Una nuova architettura dei veicoli elettrici indipendente dai modelli

La nuova generazione di veicoli elettrici si baserà su un’architettura appositamente sviluppata per i modelli elettrici a batteria, applicabile a qualsiasi modello e in maniera modulabile sotto ogni aspetto: passo e carreggiata e tutti gli altri componenti di sistema, soprattutto le batterie, sono variabili  grazie al sistema modulare. Il concetto è quindi ottimizzato per soddisfare tutte le esigenze di una famiglia di modelli elettrici a batteria orientati al futuro. L’architettura di base si adatta a qualsiasi modello, dai SUV, alle berline, dai coupé alle cabrio. In modo analogo ai moderni modelli di serie firmati Mercedes-Benz, la struttura è composta da un mix intelligente di acciaio, alluminio e carbonio. In questo modo vengono soddisfatti i requisiti in materia di costruzione leggera, stabilità ed efficienza dei costi.

 

Design degli esterni con il nuovo “electro look”

 

“Generation EQ è hot and cool”, ha dichiarato Gorden Wagener, responsabile Design di Daimler AG. “È affascinante perché si inserisce nella nostra filosofia della limpida sensualità reinterpretandola in chiave moderna e all’avanguardia con un ‘electro look’ molto particolare. Allo stesso tempo il design dal carattere essenziale di questa showcar visionaria seduce e dimostra di essere assolutamente all’avanguardia.”

 

La forma di base monolitica di ‘Generation EQ’ concilia il DNA di un SUV con il carattere dinamico di un coupé, con affascinanti citazioni in stile Shooting Brake nella coda. La parte superiore della vettura, piatta e allungata, è caratterizzata da un’elegante purezza delle forme. Il nuovo ‘electro look’ si esprime nel passaggio graduale dal cofano motore nero lucido al parabrezza, per poi arrivare fino al tetto panoramico oscurato e creare così un contrasto accattivante con la vernice argento alubeam. Le impercettibili linee di giunzione della carrozzeria, tergicristalli nascosti, telecamere al posto dei retrovisori esterni e l’assenza delle comuni maniglie delle porte mettono in risalto il profilo allungato e dinamico, evidenziano l’aspetto importante del Crossover SUV e riducono la resistenza aerodinamica. La vista laterale essenziale, le spalle larghe e i grandi cerchi in lega leggera da 21 pollici conferiscono alla vettura un’immagine dinamica e sportiva.

 

Plancia orientata verso il guidatore con nuovo ‘electro look’

 

Nella plancia orientata verso il guidatore l’accento è posto su comandi touch semplici e su un nuovo ‘electro look’ che prosegue all’interno senza soluzione di continuità. La plancia portastrumenti con il grande display widescreen sospeso dal design asimmetrico è fatta a misura di guidatore. I comandi digitali innovativi di ‘Generation EQ’ si differenziano dalla normale logica di comando delle auto di oggi e aprono uno spiraglio sul futuro della User Interaction in Mercedes-Benz.

 

Interni con nuovi comandi basati sulla tecnica touch senza pulsanti

 

Gli interni di ‘Generation EQ’ sono caratterizzati da un lusso moderno caratterizzato da un’interfaccia utente completamente nuova che concilia passione, intelligenza e semplicità d’uso e fa a meno dei classici interruttori e pulsanti, fatta eccezione per la regolazione elettrica dei sedili. In due delle tre razze sottili del volante sono installati comandi touch, integrati in display OLED (OLED = organic light emitting diode, it.: diodo luminoso organico). Nei relativi menu vengono visualizzate icone e simboli; grazie alla funzione touch il guidatore può navigare all’interno dei diversi menu e confermare la sua scelta con un clic. Il widescreen TFT da 24 pollici (53 x 11 cm) ad alta definizione visualizza direttamente nel campo visivo tutte le informazioni rilevanti come velocità, autonomia, dati di marcia, dati di navigazione e informazioni cartografiche. L’innovazione consiste nel differenziare tra una modalità di visualizzazione molto essenziale e una complessa, con la possibilità di scegliere configurazioni intermedie. Al gusto personale del guidatore viene lasciata la scelta tra una densità bassa delle informazioni, con un design conseguentemente molto pulito, o la visualizzazione di più contenuti.

 

Design dell’interfaccia utente con contenuti personalizzati

 

La densità delle informazioni può essere aumentata gradualmente: da un

display digitale l’interfaccia può visualizzare una strumentazione a uno o due quadranti e offrire informazioni dettagliate e feedback su velocità e autonomia. Queste modalità di visualizzazione modulare consentono di personalizzare i contenuti. Colori come il blu elettrico, il bianco e l’oro rosa danno vita a un design accattivante: gli indicatori della strumentazione cambiano colore a seconda della modalità di marcia o della ricarica, risultando così di rapida intuizione. La consolle centrale con la cornice color oro rosa sembra esser sospesa: non prevede elementi di comando meccanici ed è dotata di elementi touch sensibili al tocco. In modo analogo ai touch control del volante, il guidatore può gestire con un dito le funzioni del climatizzatore automatico e del sistema d’infotainment. Invece dei tradizionali retrovisori esterni, ‘Generation EQ’ è equipaggiata con apposite telecamere che proiettano l’immagine del traffico retrostante su display integrati nelle porte. Le maniglie apriporta e  gli alzacristalli elettrici vengono gestiti con elementi touch.

 

Abitacolo all’avanguardia e funzionale

 

‘Generation EQ’ è dotata di quattro sedili singoli. Le dimensioni ridotte, il fatto che sembrano sospesi e il motivo moderno trasmettono una sensazione di grande leggerezza. Altoparlanti integrati nei poggiatesta assicurano un’esperienza acustica personalizzata. Le imbottiture laterali sono rivestite in pelle bianchissima, la perforazione effetto pioggia di pixel lascia intravedere le particelle color oro rosa. Le cuciture effetto circuito stampato sulle fasce centrali marrone scuro creano un piacevole contrasto. I monitor TFT del Rear Seat Entertainment sono integrati negli schienali dei sedili anteriori.

 

EQ: il nuovo marchio di e-mobility dell’inventore dell’automobile

 

EQ offre un ampio ventaglio di prodotti, servizi, tecnologie e innovazioni che ruotano intorno al mondo della mobilità elettrica: veicoli elettrici, wallbox, servizi di ricarica e accumulatori d’energia domestici. Mercedes-Benz commercializzerà i veicoli elettrici a batteria con il marchio EQ. Il nome sta per ‘Electric Intelligence’ e concilia i valori ‘emozione e intelligenza’ del brand Mercedes-Benz. Il nuovo marchio comprende tutto ciò che riguarda una mobilità elettrica attenta ai clienti che va ben oltre l’automobile. I modelli che verranno commercializzati rappresentano i valori della mobilità elettrica moderna: l’unione tra un design affascinante e intelligente, uno straordinario piacere di guida, massima praticità e sicurezza. Lo studio ‘Generation EQ’, prossimo alla produzione di serie, inaugura un’architettura applicabile a tutti i modelli elettrici a batteria. Dieter Zetsche: “Nel 2007 la smart electric drive ha inaugurato l’era della mobilità elettrica. Ora è il momento di allungare il passo. Siamo pronti per un’offensiva di veicoli elettrici che coprano tutti i segmenti di vetture, dalle compatte alle ammiraglie.”

 

Una nuova configurazione delle luci per le vetture elettriche

 

La nuova configurazione delle luci, sia per gli interni che per l’illuminazione esterna anticipa la tendenza di design delle future vetture elettriche della Stella. Uno dei segni distintivi della ‘Generation EQ’ è la mascherina del radiatore Black Panel: in questo elemento di design coperto da un vetro sono integrati la Stella Mercedes, illuminata di bianco, e tutti gli elementi delle luci. La cornice illuminata in blu reinterpreta la tipica mascherina del radiatore Mercedes in modo completamente nuovo. Fibre ottiche a LED blu elettrico creano un’atmosfera coinvolgente.

 

Anche la fascia luminosa che circonda il ‘Black Panel’ è una caratteristica di ‘Generation EQ’, segnata da fari a LED bianchi di grande intensità luminosa. Nella vista laterale la linea filante da vettura elettrica e la linea di cintura incorniciano la base della telecamera che sostituisce il retrovisore. In questo modo, grazie alle applicazioni color oro rosa nelle modanature cromate della linea di cintura e nelle razze dei cerchi da 21 pollici, interni ed esterni comunicano utilizzando lo stesso linguaggio stilistico. I designer Mercedes hanno configurato di conseguenza le luci posteriori: riprendono il profilo del ‘Black Panel’ e sono incorniciate da fibre ottiche a LED color blu elettrico che in marcia diventano rosse, assolvendo così la loro funzione di illuminazione. Anche la Stella posta al centro della coda è illuminata di bianco. Analogamente al frontale, le luci esterne di forma affusolata diventano arancione non appena vengono azionati i lampeggianti.

 

Gioco di luci: dalle luci di benvenuto al blu elettrico

 

Quando il guidatore si avvicina la vettura si attiva da sola e lo saluta

con una particolare fantasia di colori nell’abitacolo. Completa il ‘welcome on board’ la luce digitale nei rivestimenti traforati interni delle porte. Non appena il guidatore prende posto a bordo la luce diventa blu elettrico: le luci nelle porte e nei sedili aumentano lentamente d’intensità. Poco a poco sul display widescreen viene visualizzato il livello d’energia. Sulla carta di navigazione vengono visualizzate tutte le destinazioni che possono essere raggiunte in base alla carica della batteria.

 

Illuminazione di atmosfera adattiva accogliente

 

L’illuminazione di atmosfera adattiva crea un ambiente particolarmente accogliente a bordo della ‘Generation EQ’. Oltre che nella fascia luminosa sotto il parabrezza, gli elementi luminosi si trovano in prossimità delle bocchette d’aerazione laterali e centrali, dei sedili, delle maniglie e dei rivestimenti interni delle porte, della consolle centrale e intorno alla Stella Mercedes sul volante.

 

Trazione elettrica potente: 300 kW di potenza complessiva e fino a 500 chilometri di autonomia

 

‘Generation EQ’ esprime tutta la sua potenza grazie a un motore elettrico all’asse anteriore e uno all’asse posteriore e una batteria integrata nel pianale della vettura. Presupposti di un’elevata dinamica e sicurezza di marcia sono la trazione integrale elettrica con ripartizione della coppia variabile sugli assi e la batteria installata in profondità nel pianale tra i due assi. Con una potenza complessiva che può arrivare a 300 kW nel massimo livello di configurazione e una coppia massima di 700 newtonmetri ‘Generation EQ’ accelera da 0 a 100 km/h in meno di cinque secondi. ‘Generation EQ’ ha un’autonomia di 500 chilometri. Per la produzione di serie Mercedes-Benz può beneficiare, oltre che della competenza interna in materia di sviluppo e produzione, anche della strategia modulare del gruppo in materia di sistemi di propulsione alternativi, trasversale alle diverse serie di modelli, e può trarre vantaggio dall’accesso diretto a componenti chiave per la mobilità elettrica. L’efficientissima batteria agli ioni di litio proviene dalla consociata Daimler Deutsche ACCUMOTIVE. Grazie alla struttura modulare i sistemi batterie innovativi hanno una capacità complessiva specifica di oltre 70 kWh.

Ricarica pratica a casa e in viaggio

 

‘Generation EQ’ concilia tecnologie di ricarica di ultima generazione. La vettura può essere ricaricata a casa tramite tecnica a induzione o wallbox, oppure con la ricarica rapida. In futuro gli accumulatori d’energia Mercedes-Benz potranno dare vita a una simbiosi ideale con il sistema di ricarica senza cavi tramite induzione o wallbox. Le famiglie dotate di un proprio impianto fotovoltaico e immagazzinano temporaneamente l’energia solare in eccesso in un accumulatore Mercedes-Benz potranno fare scorta di ‘energia verde’, disponendo di una fonte energetica ampiamente indipendente. Tempi di ricarica nettamente inferiori vanno di pari passo con l’introduzione di un sistema di ricarica rapida tramite Combined Charging System (CCS). Lo standard di ricarica europeo consente una ricarica rapida con una potenza molto maggiore. Attualmente la capacità di ricarica va già da 50 a (sporadici) 150 kW. A medio e lungo termine sono previste addirittura capacità di ricarica di 300 kW. In cinque minuti sarebbe possibile così ricaricare corrente per percorrere 100 chilometri a emissioni locali zero.

 

Sistemi di assistenza alla guida per la massima sicurezza

 

Naturalmente ‘Generation EQ’ è dotata dei più recenti sistemi di assistenza alla guida.  Insieme al materiale cartografico estremamente preciso del partner HERE, i sistemi conoscono ad esempio i raggi esatti delle curve oltre alla posizione e alle dimensioni delle rotatorie. La vettura è pertanto in grado di modificare automaticamente la velocità e la dinamica di marcia, garantendo al guidatore massimo comfort e relax. EQ compie, così, un altro passo avanti sulla strada della guida autonoma, sempre con la premessa della sicurezza e in osservanza delle norme di legge. Viene posta particolare attenzione all’interazione ottimizzata delle singole funzioni (la cosiddetta ‘sensor fusion’), vale a dire il collegamento intelligente di dati provenienti da diversi sensori. Secondo la valutazione degli esperti Mercedes-Benz, questa è uno delle premesse più importanti verso la guida automatizzata.

 

Comunicazione ampliata tramite la tecnologia Car-to-X

 

Gli ingegneri sono andati oltre: ‘Generation EQ’ dispone, infatti, di tecnologia

Car‑to-X e può scambiare informazioni con le infrastrutture e altri veicoli – base ideale per una serie di nuove funzioni d’assistenza che integrano i sistemi esistenti e che quindi compiono un ulteriore passo in direzione della prevenzione degli incidenti. Utili per il guidatore sono, inoltre, le indicazioni sulle possibilità di ricarica nei dintorni. Non appena “Generation EQ” si rende conto che la destinazione non può essere raggiunta con il livello di carica della batteria, informa il guidatore sulle relative opzioni visualizzandole sulla carta di navigazione.

 

Rappresentazione cartografica 3D in tempo reale di HERE

 

L’interfaccia digitale può fare però ancora di più: un’altra peculiarità è la vista della città 3D con alto grado di dettaglio e design innovativo. Presupposto tecnico è la piattaforma cartografica HERE, che, ad esempio nella ricerca di punti di interesse, permette di segnalare ristoranti, negozi e luoghi di interesse. Altri edifici compaiono elegantemente sullo sfondo. Un’altra peculiarità nella configurazione delle nuove carte HERE è la riduzione della complessità visiva durante la marcia: in questo modo il guidatore vede solo gli edifici e le informazioni rilevanti per la navigazione. Qui l’interazione tra plancia e carta raggiunge un nuovo livello di complessità: gli edifici nella carta riflettono alcuni dettagli dell’illuminazione degli strumenti. Allo stesso tempo la rappresentazione cartografica anticipa le nuove funzioni riservate in particolar modo ai veicoli elettrici: vengono visualizzate informazioni sulle stazioni di ricarica e sulle possibilità di effettuare la ricarica induttiva lungo il percorso. Nella visualizzazione dettagliata viene anche integrata l’indicazione del consumo di energia lungo il tragitto.

 

Assistenza intelligente al guidatore

 

Obiettivo dell’interfaccia utente è assistere il guidatore in modo ottimale: ad esempio quando si tratta di sfruttare al meglio l’energia delle batterie e l’autonomia risultante. Il display innovativo che visualizza i consumi fornisce un feedback sullo stile di guida e indica i potenziali di risparmio d’energia.

È stato possibile integrare anche altri elementi che possono servire da stimolo per il guidatore: un indicatore sul display widescreen segnala che non solo è possibile raggiungere la destinazione con l’autonomia attuale, ma che è anche possibile percorrere un po’ di strada in più per andare a far visita ad alcuni amici. Inoltre il guidatore può raccogliere chilometri bonus se gestisce la batteria in modo efficiente – una funzionalità simile a quella che conosciamo nei modelli di oggi. La particolarità: con i chilometri bonus raccolti gli occupanti scoprono quali attrattive o città interessanti possono raggiungere grazie al loro stile di guida a partire dalla loro posizione del momento.


title : Mercedes-Benz Generation EQ : la nuova famiglia elettrica della Stella
updated : dicembre 27th, 2016
author : Ale Marino